La frutta Bianca

 

I fitochimici bianchi, carichi di quercitina, isotiocianati, flavonoli, flavoni e catechine

Si trovano nei frutti e nelle verdure a pasta bianca, tipo mela, pera, noce di cocco, rambutan, longan, dragon-fruit, aglio, cipolla bianca, cavolfiore, porro, finocchio, fungo, sedano bianco, patata, patata dolce, castagna, topinambur.
I fitochimici qui più importanti sono la quercitina, gli isotiocianati, i flavonoli, i flavoni e le catechine.
La quercitina è sostanza antiossidante ed antiallergica, molto attiva nella prevenzione dei tumori.
Gli isotiocianati sono invece utili nella prevenzione dell’invecchiamento cellulare.
I flavonoidi (flavonoli, catechine e flavoni) sono potenti antiossidanti e protettori dell’attività polmonare.
Le cipolle sono i vegetali più ricchi di quercitina e, grazie al loro contenuto di flavonoidi, contrastano la perdita di calcio dalle ossa (osteoporosi).
Aglio e porri si distinguono per la presenza di allisolfuro che fluidifica il sangue e protegge l’organismo dagli eventi trombo-embolici.
Il selenio, oligoelemento ben rappresentato nei funghi, previene l’ipertensione arteriosa, l’anemia e numerose forme di tumore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *