Acquisti alla spina

In questo momento economico di crisi in cui i consumi rallentano, Federconsumatori evidenzia un comportamento interessante da parte di alcune categorie di consumatori, ora alla ricerca di nuove modalità di risparmio, partendo proprio dalla spesa quotidiana. Secondo quanto sostiene Federconsumatori, con gli acquisti ‘alla spina’ abbinati il consumo di acqua del rubinetto, una famiglia riesce a risparmiare fino ad 800 euro all’anno.

Un bel risparmio che va ad impattare positivamente anche sull’ambiente in quanto riduce notevolmente l’inquinamento poichè con i prodotti sfusi vengono ridotti gli imballaggi.

Un sistema di acquisto consapevole lo propone a Pesaro il nuovo negozio Pesonetto.

Vantaggi per i consumatori:

-MENO RIFIUTI (e relativi disagi e costi di smaltimento) -MENO COSTI DI IMBALLAGGIO (fattore di costo ormai consistente per le aziende) -MENO COSTO DEL PRODOTTO (all’azienda costerebbe meno farlo e distribuirlo) -PIU’ PRATICITA’ (confezioni personalizzabili e riutilizzabili) -PIU’ SPAZIO (confezioni ottimizzabili in volume e forma per gli spazi disponibili)

Vantaggi per i venditori:

-MENO RIFIUTI -MENO COSTO -PIU’ PRATICITA’ -PIU’ SPAZIO

La distribuzione ‘alla spina’ è generalmente dedicata a caffè, cereali, pasta, riso, legumi, frutta secca, cioccolata, caramelle, olio, vino, birra, formaggi, carne ma anche per i prodotti per la cura della persona e la pulizia della casa e anche mangimi per animali e giochi vendibili in forma “sfusa”.

Il latte alla spina della ‘Coldiretti’ è già una realtà consolidata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *