La cucina vegana

La cucina vegana esclude dalla dieta carne, pesce, uova, miele, latte e latticini.

Praticamente, scelgono solo cibi che contengono proteine vegetali, mentre gli alimenti che contengono proteine di origine animale vengono sostituiti in favore dei legumi (ceci, fagioli e lenticchie), cui spesso i vegani affiancano la soia e l’azuki.

La cucina vegana prevede inoltre il consumo di alghe, frutta e verdura, meglio se di stagione e fanno molto uso del seitan, come sostituto della carne. Combinando cereali e legumi nello stesso piatto, poi, si assicurano un pasto completo.

Non si deve pensare che i vegani consumino solamente verdure; in realtà, la cucina vegana si distingue per una grande varietà di ricette: penne con zucchine e crema di tofu, crostini di polenta con funghi, polpette di seitan, risotti al radicchio o allo zafferano, fino ad arrivare ai carciofi alla romana.

Il Dr. Campbell, docente presso la Cornell University, e il Dr. Esselstyn, impegnato in un progetto di ricerca sul cancro presso la Cleveland Clinic sono giunti alle stesse conclusioni: l’abuso di carne e latte procura procura un danno alla salute.

E’ parzialmente vero che l’alimentazione vegana diminuisce del 30% il rischio del cancro al colon e al retto. L’abuso di carne rossa e di alcuni formaggi aumenta il rischio per questi due tipi di tumori, dal momento che si tratta di una categoria di alimenti ricca di grassi pericolosi per la salute. È stato inoltre provato che alimentandosi secondo i principi della cucina vegana si riduce di molto il rischio di infarto e diabete; le pietanze vegan contengono meno calorie, meno grassi e zero colesterolo. Quando si seguono diete altamente proteiche, il minerale a rischio è il calcio. I vegani tendono a consumare cibi ricchi di questo minerale come i vegetali a foglia verde scura, il tofu, che è ottenuto con il solfato di calcio, e gli integratori. Esagerare con carne e latticini causerebbe una perdita di calcio dovuto a un aumento dell’escrezione urinaria del minerale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>