Lo Zinco

Presente in tutti i tessuti, lo zinco è elemento costitutivo di oltre 200 enzimi e perciò interviene in molti processi come il metabolismo delle proteine, degli acidi nucleici e degli zuccheri. Indispensabile nell’assorbimento di numerose vitamine, lo zinco riduce come antiossidante la formazione di radicali liberi, stimola la buona funzionalità del sistema immunitario, quella delle ghiandole sebacee della pelle ed è importante per la rimarginazione di ustioni e ferite.

I principali cibi e alimenti ricchi di zinco, che lo contengono, sono: carne di manzo, maiale, agnello, cereali integrali, germe di grano, lievito di birra, uova, semi di zucca e senape.

Il fabbisogno giornaliero di zinco per gli adulti è di 10 mg. I bambini da 1 a 10 anni dovrebbero assumerne tra i 4 e i 7 mg/die, mentre dagli 11 anni in su sono consigliate dosi di 9 mg/die.

La sintomatologia da carenza di zinco è molto varia e comprende: ritardo della crescita, stanchezza, alterazioni della cute, lenta cicatrizzazione delle ferite, diminuita e ritardata risposta immunitaria, suscettibilità alle infezioni. (fonte http://glossario.tuttovitamine.it/)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *