Depurare l’Organismo con le Nespole

Intestino pigro, dissenterie? In natura esiste un alleato: la nespola. È il frutto primaverile per eccellenza, ma pochi conscono veramente le sue qualità nascoste.

Il nespolo appartiene alla famiglia delle Rosacee ed è originario dell’Oriente. Il suo frutto, la nespola, è ricco di acqua, fibre, minerali (fra cui il potassio, calcio e magnesio), vitamine, folati e acidi organici.
Fra le diverse proprietà di questo frutto c’è anche quella di stimolare la diuresi, di prevenire infezioni o calcoli, drenare i tessuti e il sangue favorendo cosdì l’espulsione degli acidi urici. La nespola immatura, ricco di tannini e antiossidanti che hanno un effetto astringente sull’intestino, rappresenta un buon rimedio in casi di diarrea.

Le nespole aiutano il lavoro dei reni e intestino drenando le scorie

Il cambio di stagione associato agli stress che caratterizzano le nostre giornate, creano un mix inisidioso e devastante per il nostro organismo. Gli effetti sono quelli tipici: astenia, calo di difese immunitarie ecc.
Sotto stress il nostro organismo reagisce stimolando le ghiandole surrenali a produrre ormoni, prevalentemente cortisolo. Questi ormoni, se in eccesso, determinano un aumento della ritenzione idrica, con possibile comparsa di cellulite e cuscinetti adiposi. Il consumo regolare di frutti come le nespole può aiutare a eliminare i liquidi in eccesso, aumentando la diuresi in maniera naturale.
La ricchezza delle fibre rende questo frutto anche un ottimo spezza fame poiché, mangiando fuori pasto, accompagnato da tanta acqua, aiuta a distendere le pareti dello stomaco, determinando una buona sensazione di sazietà.
Il decotto sgonfiante

Il decotto di nespole è un buon rimedio per facilitare la diuresi e aiutare l’intestino.
Si prepara facendo bollire 50 grammi di polpa e bucce in 200 ml di acqua per circa 20 minuti, e se ne bevono almeno 3 bicchieri al giorno. (fonte /www.naturaemente.com)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>