Olio di Carota per la Pelle baciata dal Sole

Ricchissimo di beta-carotene, l’olio di carota aiuta a proteggere la pelle durante l’esposizione solare, regalandoci un’abbronzatura più sicura e persistente.
A pieno titolo, l’olio di carota è l’olio per la pelle per antonomasia! È ottenuto dalla macerazione di carote essiccate e macinate in un olio vegetale (oleolito), che rilasciano, durante il tempo di macerazione, tutti i loro principi liposolubili all’olio, che poi viene filtrato. I suoi effetti sull’abbronzatura sono dovuti alla presenza di beta-carotene sostanza che, una volta giunta nell’intestino, viene trasformata dal nostro organismo in vitamina A, fondamentale per la salute della pelle e degli occhi. Un buon olio di carota deve contenere almeno 0,35% di beta-carotene. 

I carotenoidi sono i pigmenti responsabili del colore arancione di molti vegetali. Ne sono particolarmente ricchi frutti come le albicocche, i cachi, i meloni, le pesche, le arance e verdure come le carote, i pomodori, la zucca gialla, i peperoni rossi ma anche verdure a foglia verde come gli spinaci, i broccoli, le rape e la cicoria. Per questa ragione l’olio di carota viene utilizzato in fitoterapia per uso alimentare che cosmetico

Olio di carota: proprietà e benefici 

Nel tentativo di raggiungere l’abbronzatura ideale, molti finiscono per mettere a rischio la bellezza della propria pelle: le raccomandazioni di una giusta protezione solare non sono mai troppe. Chi vuole nutrire e proteggere la pelle e insieme ricevere i benefici del sole, può ricorrere all’olio di carota, particolarmente indicato in vista delle esposizioni solari. 

 

Uso interno: come integratore naturale, l’olio di carota viene assunto in perle di gelatina, per preparare la pelle all’esposizione dei raggi solari e favorire una sana abbronzatura, perché ha la funzione di conservare al meglio i tessuti, grazie alla sua proprietà antiossidante e protettiva, data dai carotenoidi in esso contenuti. Attraverso la sua assunzione, quindi, possiamo contrastare l’ossidazione dei grassi sottocutanei e il conseguente logorio del tessuto epiteliale. Inoltre, l’olio di carota rafforza il sistema immunitario, proteggendo dalle infezioni, soprattutto dai funghi. 

Tuttavia la ragione di tanta celebrità attribuita all’olio di carota è data dal fatto che è un olio per la pelle con specifiche proprietà positive rispetto all’attività vitale di tutti i tessuti, in particolare la cute, le mucose, i tessuti dell’occhio e quello corneale. In pratica, una corretta quantità di vitamina A (nella nostra alimentazione abbiamo il 200% di copertura dei fabbisogni di vitamina A) favorisce la funzionalità visiva e la visione notturna, in quanto costituente della rodopsina, il pigmento visivo; e perché stimola la produzione della porpora retinica

Uso cosmetico: in cosmesi naturale ha un’azione protettiva e rivitalizzante della pelle, ideale per preservarla da eventuali danni causati dai raggi solari e contrastare il processo di invecchiamento cellulare. È adatto alle pelli secche o esposte al freddo e vento e soprattutto a chi vive molto tempo all’aria aperta. L’olio di carota aiuta la crescita e la riparazione dei tessuti del corpo, mantiene la pelle morbida, consente di mantenerla giovane ed elastica, evitando che si secchi e che s’irriti più del dovuto. Per questo motivo è impiegato nella preparazione di prodotti solari e doposole.

 

Olio di carota: descrizione pianta

Daucus carota – Umbrellifereae

Pianta erbacea biennale, è diffusa in Europa, in Asia e nel Nord Africa e coltivata in tutte le aree temperate del globo. Alta fino a 100 cm, che nel secondo anno sviluppa un fusto eretto e ramificato con foglie profondamente divise e pelose. Ha grandi ombrelle di forma globulare, formate da fiori piccoli bianchi a cinque petali; il fiore centrale è rosso scuro. 

L’infiorescenza presenta grandi brattee giallastre simili alle foglie. Nei fiori sono presenti delle piccole ghiandole profumate che attirano gli insetti. Fiorisce in primavera da maggio fino a dicembre inoltrato. I frutti sono dei diacheni irti di aculei che aiutano la disseminazione da parte degli animali. La radice è lunga a fittone di colore giallastro, a forma cilindrica, lunga 18-20 cm con diametro intorno ai 2 cm. (fonte www.cure-naturali.it/)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *