Ananas: la Pianta dell’Estate

Efficace contro edemi e ritenzione idrica, è un ottimo rimedio per favorire la digestione e fluidificare il sangue. Pianta esotica per eccellenza, l’Ananas comosus è una specie perenne che può raggiungere il metro di altezza. Tipico delle regioni tropicali e sud tropicali, possiede una storia apparentemente recente. Sembra che fosse conosciuto e utilizzato dai Guaranì, un popolo distribuito soprattutto nell’area brasiliana, argentina e in Paraguay, di cui si hanno le prime tracce grazie a Cristoforo Colombo, che ne scoprì l’esistenza (1493). In realtà testimonianze archeologiche confermano la presenza del gruppo etnico dei Guaranì già a partire dal 400 d.C.: la scoperta del celebre navigatore fu motivo di grande diffusione della pianta in Europa. Apprezzato sulle tavole reali per il suo sapore dolce, l’Ananas fu esportato dagli spagnoli nelle isole del Pacifico, Hawaii e Filippine, e nel 1660 arrivò in terra inglese. È interessante sapere che nel Museo Nazionale Romano, presso la sede di Palazzo Massimo alle Terme, possiamo trovare tra i vari reperti di epoca romana un pavimento a mosaico risalente a un periodo che va dal I secolo .C. al I secolo d.C., dove è rappresentato un cesto di frutta in cui spicca un Ananas. Ciò vuol dire che la pianta era già conosciuta molto prima che Colombo la portasse dall’America. (fonte www.aamterranuova.it/)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *