Con la dieta iposodica meno Sale e più Spezie per condire i cibi

Aggiungere sale ai cibi per renderli più saporiti? Niente di più sbagliato per chi vuole un’alimentazione sana ed equilibrata. Oggi vi vogliamo suggerire una dieta iposodica, perfetta per tutti coloro che, per vari motivi, devono limitare l’assunzione di sale. Con che cosa condire allora le nostre pietanze? Prima di tutto le spezie, che aggiungono sapori unici alle nostre ricette, con pochissime calorie. Ricordate che un uso eccessivo del sale è tra le prime cause della ritenzione idrica che porta alla cellulite.

Ma non solo per motivi estetici, limitare il sale è fondamentale anche per la nostra salute: ricordate che una dieta povera di sodio è un rimedio per circa il 30% delle persone che soffrono di ipertensione. Il problema però non è solo il sale che aggiungiamo ai cibi, ma i cibi stessi troppo pieni di sale, come insaccati e condimenti. Giornalmente un adulto dovrebbe assumere fra i 2400 e i 3500 mg di sodio, per chi segue un regime iposodico, le quantità sono decisamente minori: 800 mg al giorno.  (fonte dieta.pourfemme.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *