Cucinare con i Cereali

I cereali sono, da sempre, alla base dell’alimentazione umana. Attualmente usiamo pochi cereali nella nostra dieta, ma le alternative e le possibilità sarebbero tante.

Nella piramide alimentare della dieta mediterranea i cereali si collocano alla base; sono, cioè, alimenti da consumare quotidianamente. Le caratteristiche che li rendono così speciali sono tante: ricchi di proteine e di altri nutrienti, facilmente digeribili, energetici.

Attualmente, ci nutriamo soprattutto di frumento, riso e pochi altri cereali, ma l’offerta sarebbe molto più ampia: avena, orzo, mais, grano, farro, segale, miglio, tapioca, segale. Come possiamo vedere, i cereali sono davvero moltissimi. 

Come cucinare i cereali

È possibile cucinare i cereali in mille modi diversi; i cereali sono infatti alimenti molto versatili e si possono usare nella preparazione di piatti unici, antipasti, minestre, insalate, sformati e persino dolci. La prima cosa da fare per cucinare i cereali è farli cuocere per bene sul fuoco; una volta cotti possono diventare l’ingrediente principale per diversi piatti. Farro e orzo, per esempio, possono essere usati al posto del riso per preparare piatti simili ai risotti, va molto di moda, per esempio, il cosiddetto orzotto, simile al risotto, appunto, ma a base ovviamente di orzo, per esempio è invitante l’orzotto con i fiori di zucca; possono essere fatti raffreddare e diventare la base di gustose insalate estive; possono essere mischiati tra di loro o con i legumi e trasformarsi in zuppe favolose.

In sintesi, per cucinare i cerali gli ingredienti fondamentali sono tradizione e fantasia; un po’, quindi, bisogna fare ricorso alle ricette delle nostre nonne, un po’ bisogna sperimentare, provare e divertirsi a inventare i piatti che incontrano maggiormente il proprio gusto. L’importante è non dimenticare di inserire i cereali nella propria alimentazione: sono nutrienti troppo importanti. 

Una ricetta per cucinare con i cereali

Tra i tanti modi possibili per cucinare cereali, si propone la ricetta di un dolce, per sottolineare una volta di più la versatilità di questi ingredienti.

Torta di farro

Ingredienti: 200 grammi di farro in chicchi, 300 grammi di ricotta vaccina, 100 grammi di farina 00, 80 grammi di zucchero, 2 litri di latte, 4 uova, vaniglia, la buccia grattugiata di un limone, 100 grammi di uva sultanina messa in ammollo nel rum, mezza stecca di cannella pestata, un pizzico di sale.

Procedimento: Far cuocere il farro nel latte a fuoco lentissimo per circa due ore con lo zucchero, la cannella e la vaniglia. Una volta cotto il farro, mentre questo si raffredda un po’, porre in una capiente ciotola la ricotta, i tuorli d’uovo, la farina, l’uvetta, la buccia di limone e mescolare con lo sbattitore fino a ottenere un composto omogeneo; se risulta troppo duro aggiungere una tazzina di latte o di rum e mescolare ancora. Aggiungere quindi il farro cotto nel latte. Mettere infine le chiare d’uovo, precedentemente montate a neve con un pizzico di sale. Versare il composto in uno stampo imburrato e infarinato e cuocere in forno a 180° per 40 minuti. (fonte www.cure-naturali.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *