Daily Archives: luglio 8, 2011

I Fichi non fanno Ingrassare

I fichi freschi sono una delizia della stagione estiva. Sfortunamente molti li guardano con sospetto, a causa dell’elevato contenuto calorico. In realtà, tutto dipende dalla dose. È pur vero che si tratta di un frutto ad alto contenuto di zuccheri semplici, però consumato con moderazione si trasforma in un autentico toccasana per il nostro ogranismo, senza mettere a rischio la linea.
Da un punto di vista nutrizionale, i fichi sono ricchi di fibra antistipsi, non contengono grassi nè tantomeno colesterolo. E sono una fonte di energia di immediato utilizzo, proprio grazie alla presenza di zuccheri semplici.

Nei fichi troviamo mucillagini che, insieme alle sostanze zuccherine contenute nel frutto esercitano un delicato effetto lassativo. Quindi sono indicati per chi soffre di stipsi.
L’acqua rappresenta l’80% del contenuto dei fichi. Troviamo poi una ridotta quantità di proteine (0,8% circa), mentre i grassi sono decisamente pochi, visto che rappresentano lo 0,2% del totale. Gli zuccheri, invece, rappresentano mediamente il 14% del contenuto (le banane arrivano al 20%), e le fibre coprono il 5%.
Da questa analisi emerge che i fichi non sono assolutamente ingrassanti, a patto di consumarne la giusta quantità. Inoltre, sono ricchi di micronutrienti. Infatti, troviamo vitamine idrosolubili (vitamina C e quelle del gruppo B), oltre a una discreta di vitamina A. Tra i minerali troviamo bromo, potassio, manganese, ferro e calcio. Si tratta di micronutrienti essenziali indispensabili per la nostra salute (soprattutto per le ossa e per la cute). E non finisci qui, visto chi i fichi contengono buone quantità di enzimi digestivi che facilitano l’assimilazione dei cibi. (fonte oknotizie.virgilio.it)

Nutrire la Pelle al Sole

Un’abbronzatura dorata, duratura e anti rughe inizia a tavola in modo natura e appetitoso. Occorre scegliere gli alimenti adatti e combinarli in modo corretto per creare una sinergia tra le sostanze dei vegetali, con un effetto di maggior protezione rispetto alle stesse sostanze assunte in pillole. I vegetali nutrono, dissetano la pelle, reintegrano i sali minerali persi con il sudore, apportano vitamine, depurano, mentre proteggono la pelle dell’azione dei radicali liberi prodotti dall’organismo in seguito all’esposizione al sole. Queste particelle che bombardano l’organismo e ne accelerano l’invecchiamento, nei vegetali trovano uno scudo fatto da Vitamina A, E, C, K, polifenoli, zinco, selenio.

Il nostro menù deve essere colorato, mettiamo nel piatto almeno due colori diversi ad ogni pasto, senza mai dimenticare il verde intenso dell’olio extravergine di oliva che migliora l’assorbimento delle vitamine liposolubili D, E, K, contiene vitamina E e polifenoli, sostanze antitumorali e antinfiammatorie. Il betacarotene protegge dalle scottature solari perché disciolto nei grassi delle cellule cutanee aiuta a filtrare le radiazioni ultraviolettee neutralizza gli effetti dannosi dei radicali liberi, grazie all’azione antiossidante.

Le carote ne sono ricche, 100 gr coprono 2 volte il fabbisogno di vitamina A. Per sfruttare al meglio tute le loro vitamine e i sali minerali, è opportuno mangiare le carote crude.

Nel pomodoro c’è tanto licopene, ma va usato fresco e maturo, mangiato con la buccia e cotto in padella con olio perché l’assorbimento aumenta se veicolato da un grasso. Se mangiato crudo, si assume molta vitamina C, che agisce grazie al suo potere antiossidante, oltre ad essere importante per l‘integrità del collagene.

Il peperone crudo, ad esempio, abbonda d vitamina C, ben 151 mg in 100 g, il triplo dell’arancia e quasi il doppio del kiwi. Un’idea sfiziosa per la prima colazione prima di andare in spiaggia per essere protetti è quello di aggiungere allo yogurt naturale 30 g di frutta secca mista. La frutta secca è anche un prezioso alleato del cuore, protegge dall’insorgenza del diabete e dalle malattie cardiovascolari.

Per l’integrità della pelle non devono poi mancare mai gli acidi grassi essenziali omega 3, e i cereali, dal farro all’orzo, al riso integrale per l’apporto di zinco e selenio indispensabili per far funzionare bene i sistemi antiossidanti che ogni nostra cellula possiede. (fonte www.mondobenessereblog.com)

Ancora sulla Tossicità del Fluoro…e lo diamo ai Bambini!!!

Il fluoruro di sodio è tossico e rischia di compromettere la salute, la sicurezza e il benessere del pubblico.

Il Fluoride Action Network ci fornisce innumerevoli studi che dimostrano come l’aggiunta di fluoruro di sodio all’interno della rete idrica pubblica è dannoso. Allo stesso modo, il bel articolo di Kurt Nimmo su questo argomento dimostra come i container del fluoruro di sodio rechino  chiaramente la scritta: “Danger! Poison-Toxic by Ingestion(Pericolo! Veleno tossico non ingerire).” Molte persone non sono consapevoli che il fluoruro di sodio è un ingrediente comune nei pesticidi, come nel Rexco Roach Death. Se è letale per gli insetti, come fa ad essere sicuro per l’uomo, tanto da aggiungerlo all’acqua del rubinetto?

Lo scorso mese uno studio ha scoperto che il fluoro può danneggiare il cervello e non dovrebbe essere somministrato ai bambini:

L’ingestione prolungata di fluoro può causare danni significativi alla salute e in particolare al sistema nervoso … E’ importante essere consapevoli di questo grave problema ed evitare l’uso di dentifrici e di altri prodotti conteneti fluoro, in particolare con i bambini più suscettibili a questo particolare disturbo. Il fluoro è già tossico per l’ingestione con una quantità pari ad una parte di milione (ppm), gli effetti non sono immediati, poichè possono metterci anche 20 anni per comparire.

Il fluoruro di sodio è un veleno altamente tossico, usato come principio attivo nel veleno per topi. Una neurotossina che causa cambiamenti permanenti nell’umore e macchia rovinando i denti bianchi (Fluorosi).
L’avviso sopra dice il fluoro ha come obiettivo gli organi del corpo, l’intero sistema nervoso (il cervello) e i denti. Il fluoro viene messo anche nell’acqua, perchè il tuo governo ti avvelena?

Dopo anni di rifiuto, persino il governo federale controllato da CFR / Rockefeller ha finalmente ammesso che il fluoro danneggia i bambini. Successivamente il governo ha chiesto una riduzione della quantità di fluoruro aggiunto alle forniture dell’acqua pubblica, citando come motivo l’effetto negativo sui denti (fluorosi dentale). Questo fatto è da sempre conosciuto dai Veri ricercatori, in contrapposizione alla American Dental Association.

La Harvard School of Dental Health ha scoperto che il fluoro provoca il cancro:

Una nuova ricerca americana suggerisce che i ragazzi che hanno assunto fluoro in un’età compresa tra i cinque e i 10 anni, avranno maggior probabilità di essere colpiti dall’ osteosarcoma – il cancro alle ossa – in un’età compresa tra i 10 e i 19 anni … La cancerogenità, identificata in uno studio condotto presso l’Harvard School Of Dental Healt, è stata osservata con dei livelli di esposizione simili sia negli Stati Uniti che in Gran Bretagna …. Neanche con il DDT, si hanno dati che indicano così fortemente che il composto possa causare il cancro.

Uno studio scientifico americano ha concluso che il fluoro può alterare sottilmente la funzione endocrina, specialmente nella tiroide – la ghiandola che produce gli ormoni che regolano la crescita e il metabolismo. Si sottolinea in una nota inoltre che “una serie di studi epidemiologici in Cina, hanno associato l’esposizione al fluoro con un basso quoziente intellettivo”.

Nel villaggio indiano di Gaudiyan, oltre la metà della popolazione ha deformità ossee, che li rende portatori di handicap. I bambini nacquero normalmente, ma dopo aver iniziato a bere acqua con il supplemento di floruro, cominciarono a sviluppare deformità orribili alle loro mani e piedi. “A causa dell’eccessivo contenuto di fluoro nell’acqua potabile, il calcio assunto non viene assorbito dal corpo, causando deformità e disabilità”, ha detto il dottor Amit Shukla, un neurofisiologo.

Va inoltre rilevato che molte aziende non etiche che imbottigliano acqua, aggiungono fluoruro nelle loro acque (Nursery Purified WaterDS Waters, Dannon Fluoride To Go, e altri). Dicono che il fluoro è ideale per i bambini e che serva a far crescere denti sani e robusti nonostante le prove schiaccianti affermino il contrario.

Per essere chiari, chi sostiene che l’acqua al fluoro è un modo sicuro per rafforzare i denti è vittima dell’”Inganno del Fluoro“.

2) L’aggiunta di fluoruro di sodio nella fornitura di acqua è illegale secondo una legge, ma è richiesto da un altra (Stati Uniti)

La sezione 347 del codice penale della California afferma:

(A) (1) Ogni persona che mischia volontariamente qualsiasi veleno o sostanza nociva con qualsiasi alimento, bevanda, medicina o prodotto farmaceutico o che mette volontariamente qualsiasi veleno o sostanza nociva in ogni bene, serbatoio, o nella fornitura di acqua pubblica, dove la persona sa o avrebbe dovuto sapere che la stessa sarebbe stata conumata da un essere umano danneggiandolo, è colpevole di un crimine punibile con la reclusione nella prigione di stato per due, quattro, o cinque anni.

(2) Ogni violazione del paragrafo (1) che preve l’utilizzo di una sostanza velenosa o nociva che potrebbe causare la morte se ingerita o gravi danni ad una qualsiasi persona, è punita con un ulteriore periodo di tre anni di reclusione.

Come dimostrato sopra, non c’è dubbio che il fluoruro di sodio sia un veleno tossico che può causare lesioni. Questo tipo di indicazioni sono chiaramente indicate sulle confezioni di fluoruro di sodio.

3) La medicazione forzata della popolazione tramite l’uso del fluoro

In Germania, Belgio e Lussemburgo la fluorizzazione delle acque è stata respinta perché il fluoruro è stato classificato come un farmaco che viene assunto contro la volontà del soggetto e, pertanto, viola i diritti umani fondamentali. Il fluoro è uno degli ingredienti di base sia nel PROZAC (FLUoxetene cloridrato) e del gas nervino Sarin (Isopropyl-Metil-Fosforil fluoro).

Quando il Comune di Watsonville, California, ha cercato di medicare forzatamente la sua popolazione, nonostante il parere negativo del popolo, Martinelli & Co. (Sparkling Apple Cider) si pronunciò contro il fluoro e minacciò di trasferirsi.

‘Crediamo che il fluoro sia un male per il vostro corpo così, moralmente ed eticamente, non possiamo metterlo nell’acqua dei nostri prodotti,’ ha dichiarato John Martinelli, presidente di S. Martinelli & Co., azienda di famiglia da 142 anni. ‘Se la metà delle persone di questa città non vuole essere medicata, allora non lo dovrebbe essere, stop.’ ‘Quello di cui stiamo parlando è la nostra opportunità di crescita,’ ha detto Martinelli, il quale afferma che una ipotetica espansione porterebbe altre decine di posti di lavoro al suo staff di 200 persone. ‘Watsonville non beneficerà della crescita del nostro business, se dovrò portare l’attività da qualche altra parte.’

4)La dubbiosa storia del floruro di sodio

Il fluoruro veniva aggiunto all’acqua potabile al fine di tenere sottomessi i prigionieri nei campi di concentramento.

La prima occasione in cui si può trovare l’acqua potabile addizionata con il fluoruro nella storia, fù nei campi di prigionia della Germania nazista. La Gestapo non si preoccupava troppo circa l’effetto supposto del fluoro sui denti dei bambini, il pretesto per medicare l’acqua fù quello di sterilizzare gli esseri umani e forzre la gente all’interno dei campi di concentramento alla sottomissione calma. (Libro Rif.:. “Il Delitto e castigo della IG Farben” di Joseph Borkin) …Il maggiore George R. Jordan ufficiale di collegamento tra Usa e Urss nel 1950 ha testimoniato che, i sovietici usavano  ‘aggiungere fluoro nelle forniture di acqua nei loro campi di concentramento, per rendere i prigionieri stupidi, docili e sottomessi.

5) Il monopolio dell’acqua

I cittadini delle piccole comunità dovrebbero essere anche consapevoli che vi è una mancanza di alternative per l’acqua del rubinetto fluorizzata. Anche se non si beve l’acqua del rubinetto, ci si lava in essa e la si ingerisce attraverso il vapore nella doccia. Ogni città ha normalmente un solo distretto di acqua e negli Stati Uniti quasi il 70 per cento della popolazione riceve acqua fluorurata. Il fluoruro è difficile da filtrare e tali filtri sono molto costosi. Pertanto, i distretti idrici sono monopoli che impongono contratti di adesione inconcepibili ai clienti, costretti a bersi acqua avvelenata. (fonte http://www.activistpost.com/2011/07/5-facts-about-fluoride-for-your-water.html)