L’Intestino Pigro del Bambino, i Cibi da preferire e quelli da evitare

Mal di pancia e lunghe sedute sul vasino hanno le ore contate, par dare la sveglia all’intestino pigro del bambino, basta incrementare l’attività fisica e fargli seguire alcune semplici regole alimentari. Oltre a ricordargli di bere molta acqua (molto efficace è quella tiepida, appena sveglio), è bene portare in tavola più cereali integrali, anche sotto forma di muesli per la colazione, e fargli consumare 5 porzioni di frutta e verdura cruda al giorno, circa 400 grammi. Sarà difficile, ma almeno proviamoci, se la situazione non migliora, si può ricorrere ad alcuni rimedi fitoterapici quali il succo di aloe vera e le compresse di rabarbaro.

I cibi da preferire per l’intestino pigto dei bambini
Frutta a merenda, non solo a fine pasto. La frutta è un ottimo spuntino (al posto delle solite merendine) che mette in moto l’intestino. La più indicata? Kiwi, fichi, pere Williams, uva, prugne (anche secche), pesche, melone e anguria
Molte verdure, che contengono fibre vegetali, come l’inulina e la cellulosa, che ammorbidiscono le feci rendendo più facile l’evacuazione. Da preferire: dieta, carote (ma soltanto crude), cavoli, finocchi, sedano, verze, zucchine e spinaci. Tra le insalate, è meglio optare per quelle ad alto contenuto acquoso come la lattuga e il radicchio rosso di Treviso.

Pane e pasta integrali. Meglio il pane preparato con farina di frumento integrale o con farina di segale. Ottime le varietà arricchite con semi di lino, di zucca, di sesamo o di girasole che aiutano l’intestino. Versione integrale anche per la pasta.

I cibi da evitare per l’intestino dei bambini.
La frutta astringente, in caso di mal di pancia da stipsi è bene evitare le banane, le mele acerbe, le nespole e gli agrumi. No anche alle specie ricche di tannini, come le fragole, ribes, more e i mirtilli
La verdura poco lassativa, un no deciso alle patate, soprattutto fritte, che contengono solo amidi e zero fibre. Anche la cicoria, la scarola, la catalogna e le carote bollite al forno sono considerate leggermente astringenti.
Le paste lievitate, come la pizza, la focaccia e tutti i prodotti da forno contengono lievito chimico che favorisce i fenomeni di meteorismo, rallentando la peristalsi intestinale. I bambini pigri dovrebbero consumarli non più di due volte alla settimana.
Bevande da evitare, come tè nero e bevande al cioccolato vanno abolite, contengono sostanze astringenti. Vietate anche le bibite a base di cola e le aranciate gassate: sono ricche di fosfati che rallentano la mobilità intestinale. (fonte /www.mondobenessereblog.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *