Per prevenire l’Ictus a tavola via libera a Frutti e Vegetali… Bianchi!

Che ictus e malattie cardiovascolari si prevenissero innanzi tutto a tavola, era cosa ben nota. Sono tanti gli alimenti consigliati per proteggere la salute del nostro cuore e migliorare la nostra circolazione sanguigna, mantenendo pulite le arterie, la maggior parte dei quali frutti della terra. Un’altra cosa che sappiamo, è che a guidarci nella selezione degli ortaggi e delle frutta, affinché la nostra alimentazione sia quanto più variata e salutare possibile, dovrebbero essere i colori. Unite queste due informazioni, e avrete la news odierna: per prevenire l’ictus, dobbiamo privilegiare frutta e ortaggi di colore bianco o con polpa bianca, come cavolfiori, indivia belga, pere, mele, banane, porri, funghi prataioli, cetrioli ecc.

Insomma, sono svariati. Il suggerimento ci arriva dai ricercatori dell’Università di Wageningen (Olanda), i quali dopo aver attentamente studiato le abitudini alimentari di 20mila individui adulti seguiti per più di 10 anni, hanno scoperto che solo chi mangiava abitualmente i cibi succitati aveva un ridotto rischio di incorrere in un ictus. Precisamente, per un maggior consumo di frutta e verdura a polpa bianca pari anche a solo 25 g al giorno, il rischio di ictus si riduceva del 9%.
 
Se pensate che anche solo una bella mela pesa circa 170 g, vi renderete conto che non è difficile colmare il fabbisogno quotidiano delle sostanze contenute in questi ottimi frutti della natura. A proposito di sostanze, quali sono quelle che ci proteggono dal pericolo di un eventuale ictus? “L’ipotesi che frutta e verdura di colore bianco possano risultare protettive nei confronti dell’ictus non stupisce, vista la loro ricchezza in sostanze cui da tempo si attribuisce la capacità di influenzare la salute”, spiega Daniele Del Rio, nutrizionista del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università di Parma.
 
“Basti pensare ai numerosissimi composti a base di zolfo presenti nelle brassicacee (cavoli) e agliacee (cipolla, aglio e porro), molto studiati, oltre che per le loro potenziali attività antitumorali, anche per la capacità di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e modulare i processi di coagulazione“. In buona sostanza, visto che sono anche di stagione, mele, pere, cavolfiori e funghi, che non manchino mai sulle nostre tavole autunnali! (fonte salute.pourfemme.it)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *