Dopo l’Influenza la Clorofilla per contrastare la Debolezza

L’influenza lascia sempre uno strascico di debolezza, dal quale è difficile riprendersi. Ma un rimedio sembra esserci e consiste nella clorofilla, che si configura come un efficace ricostituente. La clorofilla può contribuire notevolmente al nostro benessere generale, soprattutto nel momento in cui ci troviamo con le difese immunitarie indebolite. In particolare la clorofilla ha molti tratti simili a quelli dell’emoglobina, una proteina dei globuli rossi, che ha la funzione di trasportare l’ossigeno

La clorofilla può essere assimilata consumando alcuni vegetali, come spinaci, rucola e fagiolini, in cui abbonda. È indicata nei casi di anemia e di debolezza perché riesce a stimolare di gran lunga il sistema immunitario.

La clorofilla, se assunta almeno quattro volte l’anno a cicli specifici riesce a rafforzare le nostre difese immunitarie, agendo come una sorta di vaccino naturale.

La clorofilla comunque svolge anche altre funzioni importanti nel nostro organismo: purifica il fegato, stimola la diuresi, favorisce l’assimilazione del calcio, rende toniche le gambe e fa bene ai vasi linfatici e ai vasi sanguigni.

Tutti questi vantaggi possono essere raggiunti mangiando i vegetali giusti.

(fonte www.tantasalute.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *