Tutto il buono delle Castagne

Castagna, una miniera di sostanze benefiche

La castagna è, tra i frutti autunnali, quello che contiene la maggiore quantità di vitamine B2 e PP (fondamentali per la salute dei tessuti), una buona percentuale di fibre e potassio e, soprattutto, tanti carboidrati complessi (sotto forma di amido) che la rendono un’importante fonte di energia per l’intero organismo. Gli amidi della castagna vengono assorbiti lentamente, mantenendo stabile il livello della glicemia ed evitando l’accumulo di grasso: per questo le castagne sono un eccellente rimedio anti stanchezza ideale ad esempio per bambini e ragazzi particolarmente dinamici o che svolgono attività sportiva. Tuttavia, proprio per l’alta percentuale di carboidrati, le castagne sono anche caloriche e il loro contenuto energetico varia in base al tipo di cottura: 100 grammi di castagne lessate forniscono 120 calorie, che diventano 193 nel caso delle caldarroste e 343 l’etto nel caso della farina di castagne, da usare dunque con parsimonia.

È poi essenziale che le castagne siano sempre ben cotte (crude, infatti, possono provocare problemi quali gastrite, colite, gonfiore addominale) e devono essere ben masticate per facilitare il compito degli enzimi digestivi. Per questo motivo, i bambini dovrebbero attendere fino ai 12 mesi di età prima di introdurre nella dieta questo frutto.

Come acquistarle e come cuocerle

Che si tratti di castagne (più piccole) o di marroni (più grandi), questo frutto proviene dalla produzione spontanea di alberi non sottoposti ad alcun tipo di trattamento come concimi o antiparassitari chimici. L’unico accorgimento, al momento dell’acquisto, è quello di verificare che le castagne non siano state attaccate dai parassiti: la buccia deve presentarsi liscia, intatta e di colore brillante. Una volta a casa, prima di cucinarle vanno immerse in acqua per un paio d’ore, eliminando quelle che affiorano a galla.

Con un pizzico di cannella in polvere restano croccanti, dolci e saporite

Una merenda energetica a tempo di record? Oltre che con i metodi tradizionali (lessate, al forno o nella caratteristica padella forata) le castagne si prestano benissimo alla cottura nel forno a microonde. È sufficiente inciderne la buccia come per le normali caldarroste e passarle nel microonde alla massima potenza per alcuni minuti. In tal modo restano morbide, dolci e appetitose e sono facili da sbucciare: per avere anche un effetto bruciagrassi, cospargile ancora calde con un po’ di cannella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *