Ruolo dello Iodio

Lo iodio è un sale minerale poco conosciuto o di cui comunque si parla poco. In effetti il suo quantitativo negli alimenti è inferiore rispetto ad altri minerali più noti (es il ferro).

Tuttavia lo iodio non svolge un ruolo secondario  nel nostro organismo, anzi esso è il principale componente degli organi tiroidei (T3 e T4), per cui una sua carenza o un suo accumulo risulta dannoso per il metabolismo tiroideo e, di conseguenza, per tutto l’organismo, essendo la tiroide la ghiandola che, attraverso la sintesi di alcuni ormoni, regola la maggior parte delle funzioni biosintetiche (di sintesi) e cataboliche (di demolizione).

Come la maggior parte dei nutrienti assunti dal corpo umano, lo iodio è assorbito a livello dell’intestino tenue, trasportato dal plasma alla maggior parte dei tessuti (specialmente la tiroide) e poi escreta specialmente nelle urine.

Lo iodio è presente in alcuni alimenti naturali, quali i frutti di mare ed il pesce. E’ contenuto inoltre nel pane ed i prodotti caseari. Il suo contenuto nella frutta e nella verdura dipende invece dalle caratteristiche dei terreni nei quali questi sono coltivati. Inoltre è presente, ovviamente, nel sale iodato, e nei supplementi dietetici, come minerale in tracce.

L’assunzione raccomandata giornaliera è di 150 microgrammi al giorno, con un incremento di 25 microgrammi al giorno nelle gravidanze e  50 nell’allattamento. (fonte www.alimentazione-salute.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *