I Fagioli riducono il rischio di malattie Croniche

Quando penso ai legumi mi vengono subito in mente le padelle di fagioli che ingurgitavano Bud Spencer e Terence Hill negli spaghetti western, e le mitiche scene di “Lo chiamavano Trinità”, film del 1970. I classici fagioli con il sugo… il solo pensarci mi fa venire l’acquolina in bocca.

I fagioli hanno molte qualità, e se danno l’energia per tutte quelle scazzottate fanno senza dubbio bene: sono nutrienti, ricchi di vitamine A, B, C, ed E, contengono sali minerali e oligominerali, come potassio, ferro, calcio, zinco e fosforo. I fagioli sono ricchi di fibre, e di lecitina che favorisce l’emulsione dei grassi, evitandone l’accumulo nel sangue e riducendo di conseguenza il livello di colesterolo.

Il Professor Maurice Bennink, della Michigan State University, afferma che mangiare fagioli può migliorare l’alimentazione scorretta e ridurre il rischio di malattie croniche: “Le malattie croniche (alcuni tipi di cancro, diabete di tipo II, malattie cardiache e altre malattie del sistema sanguigno), sono le più comuni cause di morte nei paesi industrializzati, e di solito impiegano molti anni (dai 10 ai 30 anni) a svilupparsi”.

Ma non contengono molti carboidrati? I fagioli contengono carboidrati, ma sono anche una grande fonte di proteine. Inoltre, il loro contenuto di carboidrati non deve essere confuso con i carboidrati cattivi come lo zucchero da tavola, i biscotti o il pane bianco. Tali alimenti vengono collegati solitamente all’obesità, alle malattie cardiache, al diabete e ad altre malattie croniche.

L’eccessivo livello di glucosio nel sangue e l’ipoglicemia sono due problemi principali che derivano da un’alimentazione scorretta. I fagioli possono aiutare perchè hanno un basso indice glicemico. Unico neo le emissione gassose che provocano: come fare per la sgradevole flatulenza? Basta aggiungere al piatto di fagioli un cucchiaino di zenzero macinato, una spezia che aiuta a limitare le flatulenze indotte dai fagioli. (fonte www.benessereblog.it)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>