Piu’ Potassio e Meno Sale per combattere Gonfiori e Ritenzione Idrica

Il potassio è un minerale importantissimo per l’organismo e si trova in molti alimenti, come legumi, spinaci, carote, rucola, agrumi, banane, funghi, noci. Ha il compito fondamentale di aiutare l’organismo a produrre energia e di regolare il buon funzionamento di muscoli e del cuore. Mantiene normale la pressione dei liquidi corporei e combatte la ritenzione idrica stimolando l’eliminazione dei liquidi a livello renale e liberando l’organismo dalle tossine. Ha quindi un effetto diuretico. Ma perché svolga la sua funzione, occorre che il potassio sia nel giusto rapporto con il sodio: ossia 3 unità di potassio e 1 di sodio. La maggior parte delle volte, questo rapporto nel nostro organismo è sbilanciato a favore del sodio. Gli italiani, in media, introducono ogni giorno circa 10 grammi di sale, 4 volte più del necessario. Secondo gli esperti, quello naturalmente presente nei cibi sarebbe già da solo sufficiente a soddisfare le quantità giornaliere di sodio per l’organismo. Troppo sodio è causa di ipertensione arteriosa, che causa malattie cardiache, dei vasi sanguigni e dei reni.

Come fare per ridurre le quantità giornaliere di sale nella dieta?

•ridurre progressivamente l’uso di sale sia a tavola che in cucina, preferendo il sale iodato;

•evitare l’aggiunta di sale nelle pappe dei bambini, almeno per il primo anno di vita;

•limitare l’uso di altri condimenti contenenti sodio (dadi da brodo, salse, maionese, ecc.);

•ridurre il consumo di alimenti trasformati ricchi di sale (snacks salati, patatine in sacchetto, alcuni salumi e formaggi, cibi in scatola);

•preferire linee di prodotti a basso contenuto di sale;

•leggere con attenzione le etichette dei prodotti;

•preferire spezie, erbe aromatiche, succo di limone o aceto per insaporire ed esaltare il sapore dei cibi. (fonte www.freshplaza.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *