Frutta di Stagione: Varietà, Calorie e valori nutrizionali degli Agrumi

La stagione invernale ci regala frutti squisiti da portare in tavola, come gli agrumi, ricchi di vitamina C e potenti antiossidanti, che aiutano a proteggere l’organismo messo a dura prova dal freddo. Inoltre, gli agrumi sono privi di grassi e poveri di calorie, caratteristiche che li rendono ideali alle diete dimagranti ed iposodiche.

Varietà principali di mandarini

Il mandarino provieniente dall’omonimo arbusto sempreverde originario della Cina meridionale. Attualmente, è coltivato soprattutto nei paesi del Mediterraneo, in Africa meridionale e negli Stati Uniti. Circa ¾ della produzione di mandarini consumati in Italia si coltiva in Calabria e in Sicilia.

Mandarini Clementine: si tratta di mandarini ricchi di vitamina C, dalla forma sferoidale, lievemente schiacciata ai poli, con buccia di colore arancio e polpa dolce e profumata. Il mandarino clementino è un ibrido tra l’arancio e il mandarino ottenuto agli inizi del XX secolo. Grazie alla buona percentuale di vitamina C, flavoni e caroteni favorisce la protezione della parete vascolare.
Mandarancio: si tratta di un incrocio tra l’arancio, sia in versione dolce che amara, ed il mandarino. Le sue origini, tuttavia, sono piuttosto incerte, alcuni studi lo fanno risalire all’Estremo Oriente. La sua forma è tipicamente rotonda e la buccia presenta stesse caratteristiche estetiche del mandarino. La polpa è suddivisa in spicchi, morbida e succosa, dal gusto dolce e contraddistinta dalla presenza di piccoli noccioli. Esistono numerose tipologie di mandarancio, alcuni infatti presentano aspetto e sapore più simile alle arance, altri invece si avvicinano di più ai mandarini.
Mapo: si tratta di un ibrido tra mandarino “Avana” e pompelmo “Duncan”. La forma è rotonda e schiacciata ai poli, presenta una buccia molto sottile, che in buona parte resta verde anche a piena maturazione. La polpa di colore giallo-arancio ha un sapore gradevolmente acido.

Calorie e valori nutrizionali dei mandarini (100 g di prodotto)

Calorie: 500 Kcal
Proteine: 0,81 g
Grassi: 0,31 g
Fibre: 1,8 g
Carboidrati: 13,34 g
Acqua: 85,17 g
Vitamina C: 26,7 mg

Varietà principali di arance

Le arance sono tra gli agrumi più diffusi al mondo e sono un’ottima fonte di vitamine, soprattutto la C e la A, ma anche di vitamine del gruppo B. Questi frutti contribuiscono all’efficienza del sistema immunitario, aiutando a prevenire le malattie da raffreddamento. Inoltre, grazie all’alto contenuto di bioflavonoidi favoriscono il rafforzamento di ossa, denti, cartilagini, tendini e legamenti, oltre che dei capillari.

Arance Moro: si tratta di una varietà varietà tipicamente italiana. La presenza nella polpa di particolari pigmenti, gli antociani, conferisce al succo del Moro un caratteristico color rosso intenso. La forma è sferoidale, con base arrotondata, la buccia, di colore arancio con sfumature sul rosso, è di medio spessore, mentre la polpa è succosa e del tutto priva di semi.

Arance Tarocco: è una delle varietà più richieste grazie al profumo e alla dolcezza della sua polpa, oltre che alla ricchezza di succo. La forma è ovoidale e la buccia, di colore giallo-arancio, appare fine. La polpa è aromatica e succosa.
Arance Navel (Navelina, Washington Navel e Navelate): si tratta di un gruppo di arance caratterizzato dalla uniformemente colorata e dalla forma regolarmente sferica. Sono molto apprezzate per a squisitezza della polpa e la dolcezza del succo, tipicamente di colore biondo.

Calorie e valori nutrizionali delle arance (100 g di prodotto)

Calorie: 47 kcal
Proteine: 0,94 g
Grassi: 0,12 g
Fibre: 2,4 g
Carboidrati: 11,75 g
Acqua: 86,75 g
Vitamina C: 53,2 mg

Varietà principali di pompelmi

Il pompelmo è ricco di vitamine A, B, e C e soprattutto di flavonoidi, potenti antiossidanti, che aiutano a prevenire la comparsa di malattie cardiovascolari. Inoltre, questo frutto stimola la digestione, per questo motivo è indicato a fine pasto per le persone in sovrappeso, poiché accelera la trasformazione dei grassi in energia.

Pompelmi Marsh: originario della california, è oggi una delle principali colture di agrumi in Israele. E’ particolarmente saporito e succoso ed è privo di semi
Pompelmi rosa: è un ibrido con l’arancio moro. Rispetto al pompelmo tradizionale ha meno vitamina C ma molto più fruttosio.

Calorie e valori nutrizionali dei pompelmi (100 g di prodotto)

Calorie: 32 kcal
Proteine: 0,63 g
Grassi: 0,1 g
Fibre: 1,1 g
Carboidrati: 8,08 g
Acqua: 90,89 g
Vitamina C: 34,4 mg

(fonte /www.dietaland.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *