Perdere Peso seguendo la Dieta dei Colori

Per perdere peso bisogna stare molto attenti ai colori dei cibi. C’ è un legame con l’alimentazione che è totalmente psicologico ed è influenzato dalle tonalità della frutta e della verdura.
Il giallo e l’arancione aumentano la secrezione gastrica e attirano i golosi, mentre il viola e il verdastro evocano la “putrefazione” e dunque ci disgustano. Ci avevate mai pensato?  Non potrei immaginare verdura più golosa di una bella melanzana, ma vediamo meglio questa teoria.

Mariella D’Amico, autrice di  ‘Colorpower. Come puoi migliorare salute, relazioni e lavoro con il giusto utilizzo dei colori’, ha commentato: “E’ la tonalità dorata del pane che lo fa sembrare più appetitoso. Mentre i cibi rossi mettono in circolo più noradrenalina, e dunque hanno un effetto dimagrante. A patto di riuscire a non mangiare di corsa”.

Il rosso è il colore che aiuta a dimagrire, il giallo e l’arancione fanno ingrassare, mentre il verde e il viola tolgono l’appetito. Questi meccanismi vengono sfruttati anche da chi vende i prodotti freschi. Spesso non lo si fa neanche consapevolmente ma, nella legge del marketing, il colore ha davvero un’importanza incredibile. Ecco perché per perdere peso è bene stare attenti anche a questi dettagli.

Bisogna poi ricordarsi che dietro a questi colori si nascondono gli antiossidanti e le vitamine. Per stare in salute, ogni giorno, bisogna mangiare frutta e verdura bianca, gialla, rossa, verde e blu-viola. Attenzione, invece, ai coloranti presenti nei cibi: alcuni sono eccitanti e creano nei bambini iperattività, davvero dannosa per la loro crescita. E come si fa a sapere cosa c’è dentro cibo? Leggendo l’etichetta ed evitando tutti quei prodotti che hanno più di cinque ingredienti. Non ve ne resteranno molti. (fonte dieta.pourfemme.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *