Le Primule si Mangiano

Un carico di energia con le primule

Nel sottobosco, della terra ancora addormentata, verso i primi di marzo spuntano le primule.

Le foglie oblunghe sono ricche d’acqua e croccanti al gusto, sono ottime nelle insalate miste primaverili. La radice contiene acido salicilico.

Un loro principio attivo sono le saponine, sostanze “mercuriali” che favoriscono i processi metabolici e hanno una forte azione espettorante.

Ulteriori sostanze vivificanti sono il carotene, che dà ai fiori il giallo intenso, la vitaminaC, i fenoli e i flavonoidi.

Le primule agiscono sugli organi del sistema ritmico: cuore e polmoni.

Nella tradizione popolare se ne usavano i fiori per tisane contro l’emicrania e vertigini.

Per il viso, un bagno di vapore primaverile, si ottiene aggiungendo due manciate di fiori freschi e un cucchiaio di bicarbonato e un litro di acqua bollente. Dopo aver tenuto il viso sopra il vapore per circa 5 minuti, risciacquare con acqua fresca e applicare una crema leggera. (fonte www.alimentazione-benessere.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *