Daily Archives: marzo 8, 2012

I Cibi che non aiutano a Perdere Peso

Alla vigilia della Primavera è normale iniziare a guardarsi allo specchio e desiderare correre ai ripari. Come sempre i buoni propositi della fine dell’anno sono finiti in un cassettino dimenticato e ora immaginandosi in costume o con abiti leggeri, si vedono solo chili di troppo e cellulite. Attenzione quindi a mettersi a dieta con il fai-da-te, magari selezionando solo quei cibi considerati “sani”.

Mangiare tanta frutta, verdura, cereali e legumi, fa sicuramente bene, ma in commercio ci sono tantissimi prodotti, arricchiti con vitamine o senza grassi, che sono un po’ degli specchietti per le allodole.

Quante volte vi siete fatti convincere da quei cereali che promettono tre chili in meno o da quegli yogurt che sgonfiano l’intestino? Il Washington Post ha realizzato una lista di cibi sani da evitare perché, in molte occasioni, anziché produrre gli effetti caldamente sponsorizzati contribuivano far prendere peso.

A lanciare l’allarme è stata la nutrizionista americana, Katherine Tallmadge, che ha ricordato che per perdere peso è necessario seguire un’alimentazione corretta e ben equilibrata. Per farlo, la cosa migliore è scegliere prodotti semplici. Per fare degli esempi: ci sono bevande potenziate con delle vitamine che in realtà sono pienissime di zuccheri e di conseguenza più dannose di una classica spremuta.

Esiste poi un secondo problema: è fondamentale fare il pieno di vitamine e minerali? Se ci sono delle carenze, ovviamente sì, altrimenti sono sufficienti quelle che si assumono con la dieta. Il troppo fa male, in qualsiasi campo. Inoltre, gli integratori non possono competere con i nutrimenti presenti nella frutta, nelle verdure o nei cereali integrali. Per perdere peso, soprattutto in vista della bella stagione, si consumano tra le tante cose tante barrette energetiche.

Ci sono persone che usano le barrette per saltare completamente i pasti. Ricordiamo che sono estremamente caloriche. È bene essere consapevoli dell’apporto energetico di ognuna e non mangiarne troppe, altrimenti si rischia di ingrassare. Questi snack sono spesso addizionate di vitamine, proteine o fibre, ma contengono anche troppi zuccheri. Infine, i famosi multicereali o muesli. Leggete sempre il contenuto sulle scatole: spesso non sono cereali integrali o frutta disidratata. (fonte www.dietaland.com)

I Rimedi Naturali contro Stress, Stanchezza e Ansia

Stress, ansia e stanchezza psicofisica sono disturbi molto comuni, che un numero sempre maggiore di persone si trova ad affrontare a causa del groviglio di impegni quotidiani, spesso difficili da gestire. Per ritrovare serenità e benessere, esistono alcuni rimedi naturali molto efficaci. Se stress e stanchezza psicofisica diventano costanti e i rimedi naturali non aiutano, meglio chiedere consiglio allo specialista, per indagare sulle cause profonde del disagio. Va anche ricordato che le donne in gravidanza e in allattamento devono sempre rivolgersi al medico prima di usare le erbe.

Rimedi naturali contro l’ansia
Se è lo stress a non concedere tregua, una valida alleata per distendere i nervi è la passiflora, erba ansiolitica, antidepressiva e rilassante. Ottimo l’infuso (15 g di fiori e foglie in 200 ml di acqua calda), da prendere ogni sera prima di andare a letto, fino a miglioramento della situazione. In alternativa, si può bere un infuso di biancospino(25 g di foglie e fiori in 200 ml di acqua calda), la pianta dalle tipiche punte acuminate che vanta proprietà ansiolitiche e sedative.

Rimedi naturali contro la stanchezza
Quando è la stanchezza psicofisica a smorzare ogni entusiasmo e voglia di fare, ci si può affidare al potere tonico, rinvigorente ed energetico del ginseng. Prendere 10 g di estratto secco sotto forma di compresse la mattina, a stomaco vuoto, aiuta ad affrontare la giornata con lo spirito giusto. Da usare fino a quando ci si sente meglio.

Un altro albero importante alleato dell’umore, della memoria e della concentrazione è il ginkgo biloba, che ha proprietà antiossidanti, antidepressive e toniche. Una compressa di estratto secco (12g) ogni mattina, a stomaco vuoto, è l’ideale per ritrovare energia (da usare per il periodo necessario).

Contro affaticamento e spossatezza, è utile il guaranà, psicostimolante e tonico: si consiglia di assumere una compressa di estratto secco (60 mg) la mattina, a stomaco vuoto, fino a miglioramento della situazione.

Per combattere stress e stanchezza, è bene seguire qualche semplice regola: vietato farsi prendere dal panico, quando gli impegni sono troppi e non si riesce a gestire tutto, meglio fermarsi, fare un respiro e prendersi un’oretta di svago, poi sarà tutto più facile; imparare a dire di no, non si può fare tutto, meglio scegliere lavori e impegni non indispensabili; la vita non può essere solo dovere, bisogna anche ritargliarsi degli spazi per rilassarsi, ascoltare musica, uscire con gli amici, fare una passeggiata anche da soli. (fonte www.mondobenessereblog.com)

I benefici delle Olive nella Dieta Dimagrante

Le olive sono in genere sconsigliate quando si deve dimagrire, in realtà i loro benefici sono tanti, i grassi monoinsaturi e i polinsaturi presenti nelle olive tendono ad abbassare il colesterolo totale e a innalzare la frazione buona (HDL), prevenendo così la formazione delle placche aterosclerotiche e più in generale le malattie cardiovascolari. Grazie al loro contenuto di antiossidanti le olive svolgono un’azione protettiva nei confronti dei danni causati dai radicali liberi e sono pertanto un valido aiuto nella prevenzione dell’invecchiamento, soprattutto della pelle, grazie al betacarotene, sono ottime contro le smagliature.

Bisogna però inserirle in una dieta dimagrante con un certo criterio, consideriamo che in qualsiasi regime alimentare sono consentiti 3 cucchiaini di olio extravergine di oliva (150 kcal), si può barattare le 50 kcal di un cucchiaino di olio con un analogo apporto calorico, ad esempio 8 olive verdi medie oppure 6 medie nere. Ovviamente, se le inserisci tutte in un pasto, non devi mangiarle per il resto della giornata. Se scegli olive verdi nell’insalata, non aggiungere sale, poichè lo contengono le olive.

Nell’aperitivo, preferisci alle patatine, 8 olive verdi, sono più sazianti. In totale 110 kcal.

(fonte www.mondobenessereblog.com)

Come combattere la Stanchezza dei primi Caldi

Con l’arrivo dei primi caldi non è difficile provare un senso di spossatezza e debolezza. A chi non è capitato di avere un senso di stanchezza e sonnolenza che rende più pesante affrontare qualsiasi gesto che, in genere, facciamo senza alcuna difficoltà. Fra i tanti sintomi anche gambe e caviglie gonfie. Ci sono dei consigli sempre utili da seguire, bere molta acqua, evitare di uscire nelle ore più calde, i soliti, insomma. Se queste sensazioni sono dovute essenzialmente al cambio di stagione, oltre agli integratori, ci possiamo aiutare con alcune erbe.

Ottimo l’infuso di cannella preparato in mezzo litro di acqua bollente in cui metterai in infusione 2 cucchiai da minestra di corteccia sbrisciolata. Lasciala in infusione per 10 minuti. Bevi almeno tre tazze al giorno. Utile anche il macerato di china rossa, preparata sempre con mezzo litro di acqua bollente nella quale metterai 5 cucchiai di corteggia. Anche in questo caso, dopo averla filtrata, bevi un bicchiere di infuso prima dei pasti principali.

Il senso di stanchezza che si prova quando arrivano i primi caldi, è spesso accompagnato da un forte senso di inappetenza. Per acquistare un po’ di forza e stimolare la fame, fai così. Versa su 15 foglie di alloro 300 g di acqua bollente. Come sempre, bisogna lasciare in infusione per una decina di minuti. Questa sorta di tè, che berrai 2-3 volte al giorno lontano dai pasti, ti ridarà forza e voglia di mangiare.

Anche la centaurea ha il suo effetto benefico per combattere la stanchezza. Anche in questo caso sarà ottimo un infuso da bere due o tre volte al giorno preparato in un litro di acqua bollente ed unendo una manciata di foglie e fiori.

Per chi ama le bevande da vari sapori, ecco una tisana da preparare in mezzo litro di acqua, con 2 cucchiai per ogni erba di salvia, menta, chiodi di garofano, fiori di arancio amaro e rosmarino. Bevi una tazza mattino e sera.

Ovviamente, ci sono anche dei consigli alimentari da seguire, fra cui, consumare più frutta, che fornisce idratazione e sali minerali, senza rinunciare a gusto e leggerezza, associando un maggior consumo di verdura, preferibilmente cruda per prevenire la perdita di sali minerali e nutrienti in cottura. (fonte www.mondobenessereblog.com)

Una Passeggiata al Giorno…

Stiamo seguendo da qualche giorno una giusta alimentazione sana ed equilibrata, abbiamo già eliminato dalla nostra dieta i dolci, gli insaccati, le fritture, i grassi ed i cibi troppo pesanti e piccanti da digerire, sappiamo benissimo che tutto ciò favorisce la nostra salute ed il nostro benessere quotidiano, se soprattutto abbinato ad una passeggiata al giorno di circa 30-45 minuti con un’ andatura non velocissima ma abbastanza svelta.
Sappiamo un pò tutte benissimo che camminare fa bene alla salute quindi il binomio passeggiata-dieta ci aiuterà moltissimo a ritrovare la nostra linea che avevamo trascurato un pò durante l’Inverno, a riattivare la nostra circolazione ed a mantenere il nostro peso forma.
Iniziamo per gradi all’inizio basteranno soltanto dieci minuti al giorno, ed aumentare tali minuti ogni due-tre giorni sino ad arrivare a cira 45 minuti quotidiani.

Vi consigliamo, anche, oltre alle passeggiate di adottare dei piccoli trucchetti che vi serviranno durante la giornata a smaltire calorie ecco:

  1. Non usiamo l’ascensore per salire e scendere da casa
  2. Se prendiamo i mezzi pubblici scendiamo una fermata prima del previsto
  3. Per fare la spesa non andiamo al market sotto casa, ma allontaniamoci un pò
  4. Non prendiamo l’auto per fare shopping, è così piacevole con le amiche avventurarsi a piedi
  5. Per sciorinare la biancheria lasciamola nella bacinella per terra in modo che ci abbassiamo per prendere ogni capo, sprecando energia.

Piccoli trucchetti che se fatti quotidianamente faranno in modo di aiutarvi per poter mantenere il vostro peso forma, volevo anche informarvi che camminare migliora anche il nostro umore, poichè vengono rilasciate all’organismo la serotonina e l’endorfina che combattono la depressione e l’ansia. (fonte www.tantobenessere.com)