Sali Minerali: le Patate sono una fonte preziosa

sali minerali sono estremamente importanti e bisogna imparare ad assurmerli correttamente con la dieta. Per questo motivo, oggi, parliamo delle patate, amatissime dai bambini, che si prestano per essere cucinate in numerosi modi diversi. Ciò che le rende speciali però non è solo il gusto, ma le proprietà. Sono, infatti, ricche di minerali, fibre e vitamine. Per entrare un po’ più nel dettaglio una patata media, di poco più di un etto, fornisce 45% della dose giornaliera raccomandata di vitamina C. Inoltre, contiene vitamina B5, tiamina, riboflavina, folati, niacina, magnesio, fosforo, ferro e zinco.

I composti fitochimici al suo interno sono numerosi. Possiamo, infatti, trovare tracce di carotenoidi e di polifenoli, mentre è povera di grassi e di proteine. Seppur quindi abbastanza light, la patata non è considerata totalmente dietetica, proprio per il suo scarso apporto proteico, mentre contiene molti carboidrati (quasi il 20 percento).

Come può essere cucinata? Ovviamente ci sono numerosi modi e tutti molto gustosi, ma per fare in modo che il tubero conservi le sue proprietà, le cotture al forno o alla brace si prestano decisamente bene. Questa raccomandazione vale un po’ per tutte le verdure: evitate le fritture, che sono tanto buone, ma fanno ingrassare. Se, invece, volete fare il pieno di antiossidanti, si consigliano le patate dolci, molto efficaci contro l’invecchiamento.

Se state seguendo una dieta ipocalorica, le patate vanno benissimo. Il problema non è il tubero in sé, quanto il condimento. Annegate nell’olio, nel burro o nella panna acida come fanno in America non possono essere dietetiche, mentre bollite e poi condite con un cucchiaino di extravergine sono decisamente meno caloriche. (fonte dieta.pourfemme.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *