Dieta, le Patate fanno Ingrassare?

Le patate fanno ingrassare? La risposta a quello che è un interrogativo comune in chi è a dieta varia in base al metodo di cottura ed ai condimenti utilizzati per i piatti a base di patate. Spesso siamo portati ad etichettare i cibi come buoni o cattivi nelle diete dimagranti, trascurando che è la modalità di preparazione a fare la differenza.

Le patate, che hanno diversi benefici per la salute, se consumate dopo averle lessate o cotte al forno, profumate di spezie come rosmarino ed alloro, non sono affatto cibi off-limits nella dieta ipocalorica. Diverso, ovviamente, è il caso delle patate fritte ma anche del puré arricchito di burro. Sarà anche gustoso ma in una dieta dimagrante è decisamente da evitare. Meglio una versione più soft, con latte scremato, insaporita dalla noce moscata.

Le patate fritte hanno 180 calorie circa ogni 100 grammi. Le patate bollite solo 71. Come spiega la nutrizionista Melissa Joy Dobbins, del NorthShore University HealthSystem di Evanston:

Se preparate nel modo giusto, le patate sono molto nutrienti.

Una patata media, ad esempio, ci fornisce cinque grammi di fibre e fino al 20% della razione giornaliera di potassio consigliata. Il potassio, lo ricordiamo, è un prezioso alleato per la salute del nostro cuore. Via libera dunque a patate bollite o cotte al forno e bando ai condimenti grassi come il burro ed alle patate fritte.

In commercio ci sono anche patate arricchite di vitamina A e patate viola che aiutano a tenere sotto controllo la pressione sanguigna. Uno studio di qualche tempo fa di cui parlammo su Benessereblog, ha inoltre confermato che per perdere peso è meglio non eliminare le patate dalla dieta. (fonte www.benessereblog.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *