Dieta di Stagione, in forma con la Frutta e gli Ortaggi di Aprile

Frutta e verdura fanno bene, consumate ogni giorno, da tre a cinque porzioni, a patto che si tratti di prodotti biologici, freschi e possibilmente a km zero. Ci sono diverse buone ragioni per acquistare ortaggi e frutta di stagione e di produzione locale. Le verdure fresche, cresciute seguendo i cicli naturali, sono più ricche di nutrienti, ne parlavamo di recente a proposito di arance e pomodori. Se coltivate con metodi biologici, inoltre, non contengono residui di pesticidi e fertilizzanti chimici, sostanze mal tollerate dal nostro organismo e di cui certo non abbiamo bisogno per nutrirci.

Scegliendo le produzioni locali, garantiremo alla nostra dieta quella biodiversità alimentareche ci protegge da diverse malattie e fattori di rischio, non dimentichiamo che la dieta mediterranea è un vero e proprio elisir di lunga vita. Senza contare che la frutta e la verdura che non hanno percorso centinaia di chilometri stivate nei tir sono più fresche, arrivano sulle nostre tavole meno danneggiate, mantengono intatte le loro proprietà e costano meno, oltre ad avere un minore impatto ambientale.

Seguire una dieta stagionale ci porterà a variare spesso il menu, garantendo all’organismo tutto quello di cui ha bisogno ed a noi quella variazione di sapori e colori che ci rende meno noioso il consumo regolare di frutta e verdura. Ad aprile, tra gli altri, possiamo portare in tavola gli asparagi, anche quelli selvatici sono ottimi per preparare frittate per un secondo nutriente e gustoso, e risotti, per un primo verde e sfizioso. Ci aiutano a depurarci ed a liberarci dalle tossine, per via delle loro proprietà diuretiche. Contengono potassio, acido folico e sono utili anche contro i dolori mestruali. Se poi per trovarli, ci avventuriamo su per i sentieri, aggiungiamo anche il beneficio dell’attività fisica all’aria aperta.

Aprile è anche il mese delle fave, utili contro il colesterolo cattivo, dalle mille proprietà salutari per via dell’alta concentrazione di fibre, ferro, fosforo, vitamine del gruppo B e proteine vegetali. Ci aiutano a depurarci, a tonificarci ed a fare il pieno di energia.

Tra i frutti che fanno la loro comparsa ad aprile non possiamo non menzionare le fragole. Consumate a fine pasto riducono il picco di grassi e di zuccheri nel sangue. Merito dell’alto livello di polifenoli, ad azione antiossidante e antinfiammatoria.

(fonte www.benessereblog.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *