La Vitamina B12

Molti sono i nutrienti (macro e micro) che il nostro organismo richiede per svolgere le proprie funzioni quotidiane. Molti di essi possono essere anche ricavati dal metabolismo stesso, altri invece devono essere necessariamente assunti con l’alimentazione. Tra quest’ultimo gruppo di nutrienti certamente rientra la vitamina B12 o cianocobalamina.

alimenti che contengono vitamina B12Gli alimenti a più alto contenuto di vitamina B12 sono il fegato, le carni rosse, mollluschi e pesci.  Anche i vegetali ne contengono (frutta, tuberi e verdure crude).

Molteplici sono le funzioni che questo prezioso nutriente svolge all’interno del nostro corpo: è importante nell’accrescimento dei tessuti corporei, per il deposito dei grassi, ma anche per supportare la funzionalità epatica. Un altro aspetto da evidenziare è certamente il ruolo svolto nel funzionamento del midollo osseo e, quindi, nella produzione dei globuli rossi. E’ importante anche per la produzione di proteine del nucleo cellulare e per il ricambio di carboidratilipidi e proteine. Svolge un importante funzione, inoltre, nell’ambito nella trasmissione nervosa, migliorando concentrazione, memoria, ed inoltre, l’utilizzo dell’energia per l’esercizio fisico.

Per assicurare a pieno le funzioni supportate dalla vitamina B12 sarebbe necessario assumerne circa 3 µg al giorno.

Nel caso in cui queste dosi giornaliere non possano essere garantite, si potrebbe incorrere in alterazioni ematiche come l’anemia perniciosa o anemia macrocitica, in quanto i globuli rossi sarebbero di numero ridotto ma con un diametro più grande, con un alto contenuto di emoglobina. Altre disfunzioni associate alla carenza di vitamina B12 sono la difficoltà nella produzione di succhi gastrici ed una ridotta emopoiesi (riduzione della produzione di cellule plasmatiche).

(Fonte www.alimentazione-salute.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *