Eliminare la Cellulite con Guaranà e Ginseng

come eliminare celluliteQuando i tessuti tendono a perdere tonicità, un massaggio è sicuramente la mossa giusta per ossigenarli e renderli più compatti. L’importante è usare un olio capace di rivitalizzare. In commercio ci sono molte creme anticellulite già pronte, ma non tutti fanno al caso nostro e, soprattutto, sono molto costosi. Con un po’ di buona volontà, riusciamo ad eliminare il problema cellulite con soluzioni fai date. Ottimi ingredienti sono ginseng e guaranà, ma vediamo come utilizzarli al meglio.

Prepara un olio rassodante miscelando 3 cucchiai di olio di macadania (rassodante), 5 gocce di olio essenziale di rosa (anti smagliature), 3 di olio di limone (energizzante e depurativo) e 3 di neroli (disintossicante). Aggiungi 20 gocce di tintura madre di ginseng (elasticizzante e rimodellante) e mescola fino a ottenere un composto omogeneo. Ungiti le mani con la miscela ed esegui un massaggio su addome, cosce e fianchi con la tecnica dell’impastamento, manipolando delicatamente (come se dovessi impastare) i tessuti che sono diventati più cedevoli.

Il principio attivo del guaranà, la guaranina, aiuta a stimolare il metabolismo e a sciogliere i grassi. Assumere il guaranà, inoltre, calma lo stimolo della fame e permette di affrontare meglio fatica e ansia. Ecco cosa devi fare: prendi una compressa di guaranà al mattino con un po’ d’acqua, fallo per un mese. Durante il trattamento, evita o almeno riduci l’assunzione di caffè, così non rischi di sovreccitare l’organismo con un eccesso di sostanze stimolanti.

Se preferisci ottenere un effetto più intensamente disintossicante e antiage, invece del guaranà, assumi un integratore di tè verde: si prende in capsule, una al mattino a digiuno con acqua, per un mese.

La cellulite spesso è anche la conseguenza di irregolarità intestinali. Infatti, un intestino non efficiente gonfia l’addome e determina l’accumulo di scorie che compromettono i processi metabolici e il drenaggio, fattori determinanti nella genesi della pelle a buccia d’arancia.

Per evitare il gonfiore occorre una strategia che ti alleggerisca. Comincia la giornata con una tazza di tè verde leggero non zuccherato con l’aggiunta di un cucchiaio di succo fresco di limone; migliori la disintossicazione dell’organismo e il drenaggio. Per un mese, sempre a colazione ma anche come spuntino, consuma dello yogurt al naturale magro o parzialmente scremato dolcificato con un cucchiaino di sciroppo d’acero.

(Fonte www.mondobenessereblog.com)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>