I Rimedi Omeopatici che aiutano chi fa Sport

Questa è l’estate degli sportivi, non solo per le Olimpiadi di Londra o gli Europei di calcio in Ucraina, ma anche per tutti coloro che approfittano di questo periodo per fare attività sportiva. Per loro l’alleato che non ti aspetti è l’omeopatia, indicato in caso di traumi, ma anche per allenarsi al meglio. I medicinali omeopatici sono molto utili per prepararsi a fare sport, anche amatoriale, e per riprendersi dalle naturali conseguenze dello sforzo fisico.

omeopatia e sport

Quando si suda molto
Con il sudore se ne vanno sali minerali preziosi, da reintegrare anche con le bevande specifiche. Per comnbattere l’affaticamento associato all’eccessiva sudorazione funzionano China rubra o regia: 5 granuli alla 9CH da prendere mezz’ora prima dello sport e subito dopo.

Contro la stanchezza eccessiva
Può capitare di strafare andando incontro a uno stato di affaticamento muscolare generalizzato. Arnica montana 9 CH: 5 granuli 4 volte al giorno è la soluzione valida. Ma se si soffre di anemia e di affaticamento, può essere utile Hématite 8 DH, 2 fiale al giorno, per cicli di trattamento di 3 mesi. E’ossido ferrico che migliora l’ossigenazione dei tessuti, correggendo l’anemia e aumentando l’energia a disposizione.

Contro l’ansia e lo stress da prestazione
Più frequente tra chi fa sport a livello agonistico, l’ansia da prestazione può colpire anche l’atleta della domenica che vive la pratica sportiva come perenne sfida con se stesso. In questo caso può usare Argentum nitricum 15 CH, 5 granuli 1-3 volte al giorno.

Per i giovani sportivi
Nella fase di sviluppo dello scheletro, quando si presentano i cosiddetti dolori della crescita, le strutture osteoarticolari sollecitate dall’attività fisica (colonna vertrebale e ginocchia) possono fare male. Per i giovani Calcarea fluorica 7 CH e Calcarea phopshorica 7 CH: 5 granuli 2 volte al giorno di entrambi per due mesi e poi una sola volta al giorno per alcuni mesi ancora. Da ripetere a cicli ogni volta che aumenta la statura.

Per chi fa attività asimmetriche
Non tutte le attività sportive allenano in maniera completa il corpo intero. Per esempio la canoa impegna soprattutto la parte superiore del tronco, il tennis un braccio piuttosto che l’altro. Se i professionisti compensano con allenamenti mirati, lo sportivo della domenica non sempre lo fa. Ciò porta ad una eccessivo sforzo dei muscoli, con il rischio di contratture e infortuni. Si può agire con Magnesia phosporica 7 CH, 5 granuli mattino e sera, per tutto il periodo dedicato allo sport.

(Fonte www.mondobenessereblog.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *