Con la “A” Vista Acuta e Pelle Giovane

Una vitamina in grado di mantenere in ottimo stato la vista anche in condizioni difficili; in più, blocca con un azione-filtro le sostanze nocive per la pelle

come avere pelle lisciaUno dei sintomi più spesso correlati alle carenze di vitamina A si vede “a fior di pelle”: quando è insufficiente, la cute appare spenta, rugosa, secca.
La vitamina A è davvero necessario per la pelle, perché influenza il metabolismo delle cellule, lavorando sulla loro membrana. Regolandone la permeabilità, la aiuta a svolgere al meglio la sua funzione di “filtro” rispetto alle sostanze nocive. Ciò è particolarmente vero per la pelle e le mucose: ed è per questa azione che la vitamina A si è guadagnata l’epiteto di vitamina “epitelio protettiva”. Una pelle ricca di vitamina A, dunque, è una pelle più morbida, liscia, giovane ed elastica.

Fa bene anche alla vista

Ma questa non è l’unica funzione della vitamina A, la cui carenza può determinare un disturbo visivo piuttosto comune, l’alterazione della visione crepuscolare. Dopo il tramonto, chi risente di  questa ipovitaminosi può avere più difficoltà del normale a guidare la sera oppure a entrare all’improvviso in una stanza buia (come avviene, ad esempio, passando dall’atrio di un cinema alla sala di proiezione). Questo avviene perché la vitamina A svolge una funzione ben precisa nella visione: quella di legarsi a una proteina (chiamata opsina) per costituire la rodopsina. Questa è il pigmento visivo dei bastoncelli, i fotorecettori della retina sensibili alla luce di bassa intensità. Quindi: poca vitamina A, poca rodopsina. E, di conseguenza, difficoltà (a volte anche seria) a vederci bene in condizioni di luce scarsa.

Le combinazioni supervitaminiche

A pranzo/cena Vitamina A
Razione alimentare quotidiana: 700 mcg

– 20 g di pecorino siciliano (114 mcg) + 50 g di carote crude (600 mcg)
– 100 g di lattuga (229 mcg) + 100 g di formaggio feta + 50 g di albicocche (260 mcg)
– 50 g di rucola (300 mcg) + 50 g di pomodori (300 mcg) + frittata di due uova

L’idea pratica: resti giovane se mangi a colori

Vuoi sapere, in modo semplice, come assicurarti le vitamine che ti servono? Metti in tavola tutti i giorni un alimento per ciascuno di questi gruppi:
- I cibi rossi: angurie e pomodori ti danno licopene, che aiuta a prevenire i tumori; fragole e ciliegie danno carotenoidi, ringivoanenti;
- I cibi gialli: carote, peperoni, meloni e nespole danno betacarotene, precursore della vitamina A.
- I cibi verdi: riucola, asparagi, zucchine sono ricchi di vitamina C, antiossidante
- I cibi blu-viola: ricchi di antoicanine e vitamine A e C, melanzane, fichi, prugne, uva e mirtilli proteggono i vasi e prevengono l’aterosclerosi.

(Fonte /www.riza.it)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>