Nutrirsi secondo Natura

Nutrirsi secondo natura non può essere una scelta solo di una nicchia “illuminata” di umanità. Il concetto di salute e benessere, che passa attraverso il cibo, deve essere alla portata di chiunque, tanto più di quella parte di persone che può concedersi il lusso di scegliere cosa portare in tavola.

Benvengano allora la condivisione e l’informazione, tramite qualsiasi mezzo, per supplire alle carenze conoscitive che ancora esistono, ma anche alla pigrizia che spesso ci assale al momento della spesa.

L’alimentazione naturale è quella che comprende il consumo di cibo non sofisticato, cotto il meno possibile, frutta e verdura, cereali, legumi e semi oleosi.

Se ad un cibo, vuoi per essere conservato, vuoi per essere più “goloso”, vengono  aggiunte sostenze chimiche non comprovatamente salutari (per il 90%  sono testate solo su animali!), è comprensibile che le cellule non possano beneficiare di questo tipo di nutrimento.
Seguendo l’alimentazione naturale invece, le nostre cellule si rigenerano al meglio, la mente e il corpo sono vitali ed è molto più semplice tenere sotto controllo il peso in eccesso.

additivi alimentari dannosiCosa sono gli additivi alimentari di cui così spesso si sente parlare? Sono sostanze impiegate nella preparazione, nello stoccaggio e nella commercializzazione di alimenti. Sono additivi, tra gli altri, i conservanti, i coloranti, gli emulsionanti, i dolcificanti, gli agenti anti-schiuma e anti-agglomeranti.

Tra i conservanti, ricordiamo l’E250 e l’E252.  Il primo è nitrito di sodio, un composto tossico, cancerogeno e pericoloso per l’ambiente che viene utilizzato per la conservazioni di tutti gli insaccati e della carne in scatola. L’E252, nitrato di potassio detto anche salnitro, è un solido cristallino utilizzato anch’esso nella conservazione di salumi e carni ed impiegato anche nelle miscele usate nei fuochi d’artificio e nelle bombe fumogene.

Questi additivi, una volta introdotti nell’organismo, non vengono espulsi ma immagazzinati nel grasso di deposito, con conseguenze facilmente immaginabili.

(Fonte sanibellieinforma.com)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>