I migliori Rimedi per la Pressione Bassa

rimedi pressione bassaLa pressione bassa è una condizione caratterizzata da un valore della pressione del sangue che risulta essere inferiore a precisi valori, ovvero 120 su 80. Di conseguenza, viene considerato come pressione bassa, o ipotensione, qualsiasi valore della pressione del sangue notevolmente inferiore a tali valori.

La pressione bassa può essere una condizione naturale (come per esempio per quelle persone che non fumano, per gli atleti e per tutti coloro che hanno uno stile di vita sano) che non comporta danni di alcun genere o, al contrario, una condizione medica (per esempio per quelle persone che soffrono di patologie cardiocircolatorie e gli anziani) accompagnata anche da altri sintomi, che richiede una terapia adeguata e stretto controllo medico.

E’ un disturbo piuttosto diffuso frequentemente associato a stanchezza generalizzata, indebolimento delle arterie, vertigini, capogiri e svenimenti. Fortunatamente esistono diversi rimedi naturali e alimenti, ad azione tonica, stimolante, remineralizzante, ricchi di Sali minerali e vitamine, che rendono possibile regolare la pressione bassa. Ma prima di tutto, però, bisogna eliminare cibi fritti, quelli ad alto contenuto di grassi e anche la caffeina.

Thè rooibos: vero e proprio infuso del benessere, contiene proteine, sali minerali e molta vitamina C; inoltre, è anche un ricchissimo antiossidante.

Melograno: il suo succo è un elisir di lunga vita. Ricchissimo di vitamine A, B, C e di tannini dalle proprietà astringenti, toniche e rinfrescanti, rallenta il processo ossidativo che è all’origine dell’aterosclerosi grazie all’alto contenuto di flavonoidi; mantiene bassi i livelli di colesterolo ed è benefico per il sistema cardiovascolare.

Piante adattogene come ginseng, eleuterococco, rhodiola rosea e il guaranà. Tutte sono grado di agire sul sistema immunitario, endocrino e nervoso e di migliorare la capacità dell’organismo di adattamento allo stress e ai cambiamenti climatici o stagionali, rafforzando quei sistemi. Vengono tradizionalmente impiegate per contrastare per alleviare la stanchezza, l’affaticamento e l’apatia.

Il sale è una sostanza che aiuta a contrastare gli abbassamenti di pressione. Senza consumarne in eccesso, si consiglia questo condimento per i propri cibi.

La liquirizia, consumata con moderazione, favorisce un aumento della pressione in modo controllato.

Il rosmarino, utile come termoregolatore e per sostenere la pressione arteriosa, è prezioso anche per l’eccessiva sudorazione, facendo diminuire la conseguente perdita di liquidi e di sali minerali. Si usano le gocce o l’infuso.

Anche l’orzo contribuisce ad alzare la pressione, che può essere utilizzato anche come ricostituente. Questa pianta ha un effetto cardiotonico e vasocostrittore, ed è maggiormente indicata rispetto al caffè.

(Fonte www.benessereblog.it)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *