Contro l’Affaticamento, prova la Nocciola

Molto utilizzata nella preparazione dei dolci, la nocciola è un frutto super energetico ricco di vitamine, fibre, proteine e lipidi e povero di colesterolo

nocciole contro affaticamentoOggi è presente sulle nostre tavole più come ingrediente dolciario che come alimento: in realtà le caratteristiche nutrizionali della nocciola la rendono un cibo completo, quasi come una bistecca. Contiene il 63% di lipidi, il 13% di proteine, il 5% di fibre, vitamine del gruppo E e B, acido folico, sali minerali – tra cui calcio, magnesio e potassio – resine e tannini. Inoltre, la nocciola è più vantaggiosa della carne: fornisce la giusta dose di sostanze azotate, liberate però da quelle tossine quali il colesterolo, che in quantità eccessivo può essere nocivo. Preziose anche le virtù della corteccia e delle foglie dell’albero, parti in cui si concentrano di più i tannini.

Come ottenere i massimi benefici dalla nocciola

La nocciola è il più digeribile tra i frutti oleosi, purché sia ben masticata e ridotta in poltiglia in bocca in modo da essere elaborata dagli enzimi della saliva. Piuttosto calorica (625 calorie per 100 g) va consumata con moderazione ed evitata in caso di obesità, ipertensione e arteriosclerosi. Per la complessità dei suoi nutrienti è indicata in caso di astenia e affaticamento e può quindi essere utile in questo periodo di “ripresa” a pieno ritmo delle attività. Si possono assumere 5 o 6 nocciole al mattino, magari triturate e miscelate con un filo di miele, su una fetta di pane integrale: è un ottimo energetico e rimineralizzante per affrontare la giornata. In questa dose hanno anche un blando effetto lassativo per la regolarità dell’intestino.

Un elisir per la pelle grassa…

Il decotto di foglie di nocciola è ottimo sulla pelle impura e con punti neri perché cicatrizza, regolarizza il sebo e aiuta a chiudere i pori dilatati. Si prepara facendo bollire 5 grammi di foglie in 100 ml d’acqua per almeno 10 minuti. Si lascia poi raffreddare, si filtra e si usa per impacchi sul viso.

…Come per quella delicata

Il decotto di corteccia invece va bene per eliminare rossori e couperose. Le dosi sono sempre 5 grammi di corteccia in 100 ml di acqua.

(Fonte www.riza.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *