Sciatica: i sintomi, le possibili cause e le cure

La sciatica è il termine comune per definire la sciatalgia o nevralgia del nervo sciatico, ovvero il dolore che si irradia lungo il nervo sciatico, un nervo che va dal midollo spinale fino alle cosce. I sintomi sono dolore e fastidio. In particolare il dolore si manifesta nella parte bassa della schiena mentre la sensazione di disagio si irradia fino alla parte posteriore della gamba.

rimedi cure sciaticaDi solito i sintomi durano dalle quattro alle otto settimane e passano da soli senza terapia, ma un dolore più forte può spingere il paziente a cercare qualche rimedio più rapido. Per trovare una cura però bisogna prima di tutto comprendere cosa ha causato la sciatica. Nella stragrande maggioranza dei casi il fastidio è direttamente collegabile ad un’ernia. A generarlo più precisamente è la pressione di un disco sul nervo sciatico. Ci si accorge che si tratta di un’ernia del disco quando la sciatalgia è accompagnata da altri disagi come mal di schiena e dolore alle gambe.

Altri sintomi meno comuni possono essere formicolio alle gambe e debolezza nel piede, nelle natiche o in tutta la gamba, mentre nei pazienti più anziani può anche provocare l’incontinenza. Come dicevamo, possono esserci anche altre cause per la sciatica, ma sono molto meno comuni dell’ernia: gravidanza, tumori, stenosi spinale lombare (restringimento del canale spinale dove passa il nervo sciatico), traumi, spondilolistesi (scivolamento di una vertebra su un’altra), artrosi, sindrome piriforme (spasmi muscolari che pizzicano il nervo sciatico), infiammazioni o altri problemi minori alle ossa o alle articolazioni.

Le cure più comuni per la sciatica sono delle sedute di fisioterapia e massaggi, anche se prima della sciatica stessa, va curata la malattia che l’ha causata. Può essere utile anche adottare uno stile di vita più attivo, in particolar modo per le persone che fanno un lavoro sedentario, o provare metodi alternativi come agopuntura e chiropratica.

Infine il medico per alleviare il dolore ed accelerare la guarigione può prescrivere farmaci FANS (antinfiammatori non steroidei), antidepressivi triciclici, anticonvulsivanti, cortisonici e analgesici.

(leggi l’articolo completo su www.benessereblog.it)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>