Daily Archives: ottobre 25, 2012

Gli Esercizi per Rassodare il Seno

esercizi-per-rassodare-senoIl seno è la parte del corpo che attira subito l’attenzione, un seno cadente e atonico ti appesantisce. Gli esercizi per rassodare il seno, tonificano e sollevano i pettorali e rimodellano la figura. Fra gli accorgimenti per avere un seno gradevole è quello di non dimenticare mai il reggiseno, anche se è piccolo.

In questo modo eviterai smagliature e antiestetici rilassamenti. A maggior ragione il reggiseno è d’obbligo se hai un décolleté più abbondante, che per effetto della gravità tende a rilassarsi più rapidamente.
Fai questi esercizi per rassodare il seno e ne guadagnerà tutta la silhoutte.

Esercizio 1
Seduta a terra, metti i palmi delle mani uno contro l’altro portando i gomiti all’altezza delle spalle; esercitando una pressione sulle mani, contrai i muscoli delle braccia tenendo i gomiti sempre alti. Fai 4 serie da 15 movimenti.

Esercizio 2
In posizione supina, con la pancia a terra, le braccia aperte, i palmi delle mani a terra all’altezza dei pettorali e i gomiti flessi verso l’alto, stendi le braccia spingendo sul torace e i glutei; raggiungi la massima estensione delle braccia, poi torna alla posizione di partenza. Fai 3 serie da 10 addominali

Esercizio 3
In piedi, con le gambe flesse e aperte alla larghezza delle spalle, stendi le braccia in avanti ed esegui movimenti a forbice molto ampi, incrociando le braccia. Fai 3 serie da 10 sforbiciate.

Esercizio 4
In piedi, con le gambe flesse alla larghezza delle spalle, porta le mani dietro la nuca, alza i gomiti e spingi all’indietro. Fai 3 serie da 10 movimenti.

Esercizio 5
In piedi, con le gambe flesse alla larghezza delle spalle, porta i gomiti in avanti; incrocia le mani e gomiti in alto senza staccarli e ritorna lentamente alla posizione iniziale. Ripeti 3 serie da 8 movimenti.

Esercizio 6
In piedi, con la schiena contro una parete, afferra un asciugamano per le due estremità, alza le braccia tirandolo con forza, come a volerlo strappare, fino a toccare con i pugni la parete, sopra la testa. Ripeti l’esercizio 5 volte.

(leggi l’articolo completo su  www.mondobenessereblog.com)

Gli esercizi contro la Cervicale

esercizi contro cervicaleDolori e tensioni al collo possono essere un tormento, a volte qualche esercizio contro la cervicale può alleviare le tensioni.

Bastano semplici movimenti di allungamento per tornare in forma. Dopo esserti accertati che non ci siano ernie nè schiacciamenti delle vertebre, potrai eseguire questi esercizi per allentare le tensioni del collo, da ripetere due volte al giorno.

  • Mani dietro la nuca, gomiti ben aperti in fuori, fletti il capo in avanti, spingendo dolcemente con le dita fino a raggiungere la massima tensione tollerabile. Mantieni 10 secondi poi torna nella posizione di partenza. Ripeti 5 volte. Questo esercizio è utile per stirare la muscolatura posteriore del collo, che è la più contratta in chi soffre di dolori cervicali.
  • Fai passare la mano sinistra sopra la testa e appoggiala sul lato destro del capo. Poi tira delicatamente verso sinistra. Durante il movimento devi fare attenzione a non alzare la spalla destra. Mantieni la posizione di massima estensione per 10 secondi. Ripeti 5 volte. Quindi esegui sull’altro lato. Questo esercizio è utile per allungare i muscoli profondi del collo (scaleni) e il trapezio che va dalla nuca alle spalle.
  • Posizione di partenza con il capo ruotato di 45 gradi verso destra. Alzalo per guardare verso l’alto e indietro, cercando di allungare bene i muscoli della parte laterale anteriore del collo. Mantieni la posizione 10 secondi. 5 ripetizioni per parte alternando. Questo esercizio è utile per stirare il muscolo sternocleidomastoideo (quello della zona anteriore laterale del collo).

Esercizi di tonificazione

  • Mento abbassato, mano a pugno appoggiata alla fronte. Spingi con il capo in avanti e con la mano nella direzione opposta senza spostare il collo. Mantieni la contrazione isometrica 5 secondi. Ripeti 10 volte. Adesso appoggia la mano destra, aperta, alla destra del capo: la testa preme in una direzione e la mano in quella opposta, senza muovere il collo, per 5 secondi. Sempre 10 ripetizioni..

(Leggi l’articolo completo su  www.mondobenessereblog.com)

I benefici dell’Ananas

prevenire celluliteI numerosi effetti benefici dell’ananas si devono soprattutto alla presenza della bromelina, un enzima fondamentale per la digestione delle proteine complesse.

L’ananas è composto al 90% di acqua e per questo contrasta la ritenzione idrica, grazie anche agli acidi organici, che svolgono una funzione diuretica: compare perciò sempre nelle diete mirate a combattere o a prevenire la cellulite. I benefici sulla pelle sono numerosi: l’ananas aiuta a mantenere un incarnato luminoso ed elastico, rallentando la formazione delle rughe.

Questo frutto possiede, inoltre, proprietà antinfiammatorie ed antitrombotiche, e sono in atto studi che approfondiscono la sua azione antitumorale. Ricordate che tutti i benefici dell’ananas svaniscono con il calore…

(Leggi l’articolo completo su  www.freshplaza.it)

Una Mela al Giorno combatte il Colesterolo Cattivo

Problemi di colesterolo? Secondo gli scienziati dell’Ohio State University basta mangiare una mela al giorno per 4 settimane per ridurre del 40% i livelli di colesterolo LDL, quello comunemente definito “cattivo”. La notizia arriva dalle pagine del Journal of Functional Foods, dove Robert DiSilvestro e colleghi hanno pubblicato i risultati di uno studio in cui l’effetto sulle quantità di colesterolo nel sangue associato al consumo di mele è stato paragonato a quello ottenibile assumendo integratori a base dei loro principi attivi antiossidanti, i polifenoli.

ridurre colesteroloLa ricerca ha coinvolto 51 adulti in buone condizioni di salute, non-fumatori, di età compresa tra i 40 e i 60 anni. A 16 dei partecipanti è stato chiesto di mangiare ogni giorno per 4 settimane una grossa mela Red o una Golden Delicious, mentre ad altri 17 sono state prescritte capsule di polifenoli a una dose di 194 mg al giorno.
I rimanenti 18 hanno assunto un placebo privo di polifenoli.

che la forma di colesterolo cattivo più pericolosa è quella ossidata, gli scienziati hanno analizzato i livelli di LDL ossidate in ciascun partecipante. Di Silvestro ha spiegato che

L’estratto di polifenoli ha prodotto un effetto misurabile, ma non forte tanto quanto la mela. Ciò può essere dovuto al fatto che la mela contiene altri elementi che potrebbero contribuire all’effetto o al fatto che, in alcuni casi, questi composti sembrano essere assorbiti meglio quando sono consumati sotto forma di cibo.

Chi ha assunto il placebo, invece, non ha registrato nessun beneficio sull’ossidazione del colesterolo LDL.

Di Silvestro ha spiegato che

Quando il colesterolo LDL viene ossidato assume una forma che dà il via all’aterosclerosi, o all’irrigidimento delle arterie.

Pensiamo che i polifenoli siano i responsabili di gran parte dell’effetto delle mele.

Meglio, quindi, affidarsi ai frutti della natura piuttosto che assumere integratori contenenti loro principi attivi…

(Leggi l’articolo completo su  www.benessereblog.it)