Daily Archives: ottobre 26, 2012

Prevenire la Caduta dei Capelli al cambio di stagione

Con l’arrivo dell’autunno, cadono le foglie, ma anche i capelli, gli esperti danno alcuni suggerimenti per prevenire la caduta dei capelli al cambio di stagione. Un recente studio ha evidenziato che il problema preoccupa gli italiani più dei chili di troppo e che 6 italiani su 10 è colpito dalla perdita di capelli.

prevenire la caduta dei capelliLe cause della caduta dei capelli sono le più svariate, dalla predisposizione genetica allo stress, anche una dieta scorretta influisce. Un classico periodo in cui siamo vittime della caduta dei capelli è il cambio di stagione, soprattutto l’autunno.

Il motivo è presto spiegato, si tratta di stress post estate e la variazione delle ore di luce nell’arco della giornata.

È un fenomeno fisiologico semplice che fa scattare un complicato meccanismo che regola nel nostro organismo la melatonina, l’ormone che regola le fasi luce/buio o sonno/veglia. La caduta dei capelli si protrae, in genere, per tutto l’autunnofino alla fine di novembre, e riguarda tutti, sia uomini che donne, indipendentemente dall’età. È scientificamente provato che in questo periodo si perdono dal 20 al 30 percento di capelli in più rispetto al resto dell’anno.

A confermarlo scientificamente è uno studio dell’IHRF, la Fondazione di ricerca per la patologia sui capelli, presieduta dal dottor Fabio Rinaldi, docente presso la Sorbona e dermatologo a Milano. Ed ecco cosa suggerisce l’esperto per la prevenzione della caduta dei capelli.

A livello preventivo e precauzionale è opportuno agire con una buona alimentazione ricca di principi nutritivi e con prodotti che ristabiliscano quelle condizioni ideali dei capelli. Utilizzando degli integratori con aminoacidi o delle lozioni a base di polipeptidi, che sono delle piccole parti dei fattori di crescita che promuovono la stimolazione cellulare e quindi la formazione di capelli nuovi.

Si può ricorrere anche alla biostimolazione PRP, continua il Dottor Rinaldi, una delle tecniche più avanzate nella cura della caduta dei capelli, che garantisce la risoluzione del problema fino all’80 per cento dei casi sia per la ricrescita dei capelli che per la diminuzione sostanziale del diradamento:

Il PRP è una terapia sicura e priva di effetti collaterali, che non provoca reazioni allergiche né rischi per la salute e può essere somministrato attraverso micro punture o con la tecnica di veicolazione trans-dermica.

(Fonte www.mondobenessereblog.com)

Svelati i segreti del Comportamento in Ascensore

comportamento in ascensoreC’è chi non può farne a meno e chi, invece, preferisce di gran lunga le scale, ma una volta entrati nell’ascensore assumiamo tutti lo stesso comportamento.
A descriverlo e a spiegare le basi psicologiche degli atteggiamenti messi in atto al suo interno è Lee Gray dell’University of North Carolina di Charlotte (Usa), esperto di ascensori a tal punto da essere soprannominato “the Elevator Guy”.

Secondo Gray, che lo ammettiamo oppure no, l’atteggiamento assunto in ascensore indica un’ansia nascosta. In molti si zittiscono, premono il pulsante e stanno perfettamente immobili in piedi. Come ha spiegato lo stesso Gray,

ci si trova in una macchina che si muove e sulla quale non si ha controllo. Non si possono vedere i meccanismi dell’ascensore, non si sa come sta funzionando.

Questa situazione scatena una serie di reazioni per cui secondo Gray

l’ascensore diventa questo interessante spazio sociale dove l’etichetta è qualcosa di strano. Sono spazi molto interessanti dal punto di vista sociale, ma spesso molto imbarazzanti.

Gli atteggiamenti messi in atto sono mirati a mantenere la massima distanza possibile dai “compagni di viaggio” e ad evitare contatti indesiderati. Se si stava conversando con qualcuno, piano piano si smette di parlare e ci si gira tutti con il volto diretto verso la porta. Ci si dispone ordinatamente in modo istintivo e altrettanto istintivamente ci si muove in modo ordinato per far spazio a chi deve entrare dopo l’apertura delle porte.

Gray è sceso ancora di più nella caratterizzazione dei comportamenti assunti in ascensore. Se si è in due, ci si dispone agli angoli opposti. Se arriva una terza persona, si formerà inconsciamente un triangolo, con una quarta un quadrato in cui ognuno occupa uno degli angoli. Se ci fosse un quinto passeggero, con tutta probabilità si posizionerebbe in mezzo agli altri. A questo punto si è giunti alla situazione più imbarazzante possibile e se dovesse entrare un altra persona probabilmente tutte le altre abbasserebbero la testa o si metterebbero a controllare il cellulare.

Babette Rennenberg, psicologa clinica alla Free University di Berlino (Germania) ha spiegato che l’imbarazzo deriva dal fatto di non avere abbastanza spazio.

(Leggi l’articolo completo su  www.benessereblog.it)

 

Le Fave per prevenire cancro e pressione alta

Conosciamo le fave per essere un gustoso legume, ma le ricerche sostengono che siano anche efficaci per prevenire cancro e pressione alta. Così, oltre ad essere un ottimo ingrediente per preparare piatti a base di carne e pesce, ma anche di ottimi minestroni e altro, curano anche benessere e salute.

proprietà delle faveLe proprietà delle fave sono molte, contengono sostanze importanti per la nostra salute, fra cui vitamine del gruppo B, fibre, proteine e ferro. Le fibre contenute favoriscono il benessere dell’intestino e permettono l’eliminazione delle tossine.

Le fave sono un valido aiuto per chi soffre di anemia. Chi pratica sport troverà giovamento dall’apporto di sali minerali in questo legume. Infine, contengono pochissime calorie, dunque, alla portata di chi sta seguendo una dieta dimagrante.

Gli esperti sostengono che le favenon dovrebbero mai mancare dalla nostra tavola, per mantenerci in forma e prevenire molte malattie, dal cancro alla pressione alta. A sostenere questa ipotesi è uno studio condotto in Australia dalla Charles Sturt University (CSU) a cura del dottorando Siem Siah. Dai test condotti in laboratorio, pare che i componenti dei fagioli di fava, del tipo Nura e Rossa, siano attivi contro cinque diverse linee di cellule cancerose.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sul British Journal of Nutrition e spiegati dallo stesso dottore che ha condotto gli esperimenti per accertare le effettive proprietà per prevenire cancro e pressione alta:

Sappiamo che le proprietà antiossidanti sono potenzialmente legate alla proprietà anticancro, quindi abbiamo cercato di trovare queste connessioni.

Gli stessi ricercatori spiegano che sono rimasti loro stessi molto meravigliati dei risultati ottenuti. Le proprietà delle prevenire cancro e pressione alta sarebbero da ricondursi ai composti fenolici, responsabili del colore, delle funzioni metaboliche e dei meccanismi messi in atto dalle piante per difendersi da parassiti ed insetti che possono aggredire la pianta. Gli stessi composti fenolici avrebbero un effetto protettivo anche nei confronti di cancro e pressione alta

(leggi l’articolo completo su www.mondobenessereblog.com)