Le vitamine contro il freddo

Mal di gola, raffreddore e influenza si tengono lontane a tavola, con un’alimentazione ricca di frutta e verdura come carote, zucca, agrumi e kiwi

curare mal di gola raffreddore con vitamineTrascorrere l’inverno senza neanche un mal di gola o un raffreddore è un’impresa ardua ma non impossibile. Tuttavia una dieta sana può rinforzare il sistema immunitario e mettere il nostro corpo nelle condizioni migliori per combattere mal di gola, raffreddore e influenza.

Non bisogna dimenticare gli effetti negativi dello stress o di un’alimentazione scorretta e squilibrata (ad esempio povera di frutta e verdura, o basata su cibi “industriali”) o delle alterazioni della flora batterica intestinale (conseguenti a stress o a terapia antibiotica) che potrebbero portare a un impoverimento nel nostro organismo di alcune vitamine importantissime per un corretto ad efficiente funzionamento del sistema immunitario.

Le vitamine giuste

Alcune vitamine, tra cui la A (retinolo e i precursori beta–caroteni), la C (acido ascorbico), la E (tocoferolo) e la B12 (cobalamina) svolgono un importante ruolo nel mantenere o rafforzare il funzionamento del sistema immunitario. A tal scopo, è bene consumare tanta verdura e frutta, soprattutto verdura arancione e gialla. Ottime, ad esempio carote e zucca: contengono il beta–carotene che nell’organismo si trasforma in vitamina A. Oltre agli agrumi e al kiwi, molto ricchi di vitamina C, è consigliabile usare l’olio di germe di grano, valida fonte di vitamina E. Anche insaporire i cibi con cipolle (antimicrobiche e decongestionanti), peperoncino (potente disinfettante) e zenzero (espettorante) aumenta sensibilmente le difese del corpo. Tutti questi cibi irrobustiscono il sistema immunitario, consentendoci di affrontare “difesi” le insidie dell’inverno.

Gli integratori rigeneranti

Oltre a una dieta ricca di frutta e verdura, puoi associare (o usare come alternativa) gli integratori a base di beta–carotene, vitamina C e zinco. L’ integratore con vitamina A esercita una notevole azione immunostimolante e una potente capacità antinfettiva contro i virus. Alte dosi di vitamina C (500-1000 mg al giorno) sono in grado di ridurre l’intensità e durata dei sintomi influenzali. Il trattamento per un lungo periodo con integratori complessi (contenenti 20 mg di zinco o magnesio, 100 microgrammi di selenio, 15 mg di vitamina E e 6 mg di beta–carotene) è in grado di proteggere dalle infezioni respiratorie. Il selenio è un importante antiossidante, lo zinco e il magnesio sono minerali coadiuvanti importantissimi per la risposta anticorpale e la vitamina E è antiossidante e immunostimolante.

Semi di pompelmo: la “superdifesa”

È il più potente antibiotico naturale, in grado di prevenire e sconfiggere le infezioni batteriche e virali. Il seme di pompelmo rinforza il sistema immunitario ed è adatto a tutti coloro che in inverno tendono ad ammalarsi ripetutamente. Si acquista in erboristeria, in capsule o gocce. La dose (da 1 a 3 capsule o 3 gocce, 3 volte al giorno) deve essere personalizzata con l’erboristeria di fiducia.

Il frullato “ipervitaminico”

Alla luce dell’importanza delle vitamine per rinforzare il sistema immunitario e rinvigorire le funzioni dell’organismo, proponiamo un piacevole frullato; la sua delicata “freschezza” può regalarci, inoltre, un gradito sollievo al “fuoco” che brucia nella gola: La ricetta: Preparate un frullato da bere alla mattina a colazione con i seguenti ingredienti: mele rosse, carote, kiwi, uva, yogurt.

(leggi l’articolo completo su http://www.riza.it/benessere/integratori/3453/le-vitamine-contro-il-freddo.html)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *