Daily Archives: dicembre 3, 2012

L’infiammazione del dente del giudizio si può curare con i rimedi naturali

dolore denti giudizioIl dolore al dente del giudizio è stremante, ma è anche un classico. Purtroppo quando emergano i terzi molari quasi sempre si manifesta un’infiammazione alla gengiva, dovuta e alla rottura della medesima e all’accumulo di residui di cibo. Molte persone corrono in farmacia per prendere un antinfiammatorio o corrono dal dentista in cerca di un antibiotico, prima però di ricorrere alla medicina tradizionali si possono sperimentare alcuni rimedi naturali.

Per quale motivo? Intanto perché se il dolore è leggero, è meglio evitare l’assunzione di farmaci o perché si può ottenere un sollievo immediato nell’attesa della terapia giusta. Come procedere? Provate a masticare un po’ di prezzemolo nella zona interessata. Non dovete ingoiarlo e non dovete neppure esagerare con le dosi. Questa pianta aiuta a placare il dolore, almeno dovrebbe ridurlo.

La malva è famosa per le sue proprietà antinfiammatorie. Come utilizzarla? In erboristeria potreste trovare già dei preparati, altrimenti acquistate i fiori e fate un infuso. Potreste usare questa bevanda per fare degli sciacqui e tenere disinfettata la zona. Nel caso, inoltre, il gonfiore sia evidente, ricordiamo che l’uso del ghiaccio è sempre la soluzione più indicata. Potreste succhiare un cubetto o appoggiare sulla guancia una borsa. Se il dolore è pulsante provate anche con dell’Arnica Montana (indicazione omeopatica: 15 CH 5 granuli al bisogno) o dell’Hepar Sulfur, indicato se la zona è sensibile al freddo e al tatto.

(leggi l’articolo intero su http://www.benessereblog.it/post/22289/linfiammazione-del-dente-del-giudizio-si-puo-curare-con-i-rimedi-naturali

Caviglie gonfie, i rimedi naturali più efficaci per stimolare la circolazione

rimedi caviglie gonfieCapita spesso di dover trascorrere un periodo prolungato in piedi: la sensazione di pesantezza alle gambe è spesso accompagnata da caviglie gonfie, causate dalla forte ritenzione idrica dovuta ad una cattiva microcircolazione periferica. Normalmente non c’è da preoccuparsi, ma se si fa un lavoro che costringe per molto tempo in piedi, è bene conoscere quali sono i rimedi naturali più efficaci per stimolare la circolazione.

per cominciare, è bene fare un’attività fisica regolare che riattiva il microcircolo, bere molta acqua e tenere le gambe sollevate quando si è sdraiati. Se il problema è più frequente, è bene anche indossare calze contenitive che aiutano la circolazione.

Tra i rimedi naturali coadiuvanti nella lotta alle caviglie gonfie, si possono seguire:

  • pediluvi in acqua fresca addizionata con olio essenziale di lavanda, rosmarino, menta o timo: aiutano a sgonfiare le caviglie
  • massaggi e automassaggi, eseguendo movimenti circolari dalle caviglie verso l’alto: utile in questo caso è un massaggio con l’olio alla lavanda;
  • tisane linfodrenanti: solitamente a base di fieno greco e timo se il problema è la ritenzione idrica, oppure con menta e foglie di mirtillo, amamelide, finocchio e centella asiatica se bisogna stimolare la circolazione, si acquistano in erboristeria e aiutano a combattere il senso di pesantezza e gonfiore generale.
  • impacchi con aceto o con té verde: da effettuare con garze e tenere in posa per 15 minuti.

Il primo passo per evitare le caviglie gonfie, però, parte sempre dall’alimentazione: una dieta ricca di flavonoidi, vasoprotettori di origine vegetale contenuti in kiwi, frutti rossi, vite rossa e agrumi, migliora lo stato delle vene periferiche e la circolazione sanguigna. Smettere di fumare è importante se si è propensi alla ritenzione idrica

(leggi l’articolo completo su http://www.benessereblog.it/post/24517/caviglie-gonfie-i-rimedi-naturali-piu-efficaci-per-stimolare-la-circolazione)

Le proprieta’ nutrizionali della guava

cos'è la guavaQuando lo si taglia in due, il frutto di guava somiglia in tutto e per tutto ad un pomodoro maturo; questa parentela estetica è confermata dalla quantità di flavonoidi come licopeni, betacarotene e luteina, sostanze fortemente antiossidanti e fondamentali per la buona salute della pelle e delle mucose del corpo.

E’ inoltre molto ricco di vitamina C, specialmente nella buccia esterna, e di vitamina A, che sappiamo essere due nutrienti fondamentali per l’organismo: la vitamina C rinforza le difese immunitarie, mentre la A protegge dall’invecchiamento cellulare e dai radicali liberi.

Il guava è inoltre un’eccellente fonte di potassio e ne fornisce una dose adeguata, non esponendolo al rischio della termosensibilità.

Essendo una fonte di vitamine, fibre e nutrienti vari, il guava è utile per contrastare alcun disturbi, come la stitichezza (i semini della polpa stimolano la funzionalità intestinale) e tutti i problemi a livello della mucosa del colon, perché la mantiene efficiente essendo un buon lassativo naturale;

(leggi l’articolo completo su http://www.freshplaza.it/news_detail.asp?id=49140)