Ginseng, una sferzata di energia

La sua azione tonica e antidepressiva vince la stanchezza e l’apatia tipiche della fine dell’anno e previene i disturbi invernali in arrivo

 ginsengAntidepressivo e riequilibrante delle emozioni, il ginseng in Oriente viene chiamato “farmaco dell’armonia”. Ottimo stimolante, è la soluzione ideale quando c’è bisogno di una marcia in più per lavorare, studiare e svolgere con profitto le attività di tutti i giorno. In particolare il ginseng è un tonico utilissimo proprio a dicembre, quando lo stress, la stanchezza e quindi il calo delle energie psicofisiche sono ai massimi. Valido in tutti i casi di esaurimento, il ginseng offre un buon effetto ricostituente anche al sistema immunitario, preservando l’equilibrio generale dell’organismo e regalando una sferzata di energia di pronto utilizzo. Il suo effetto è rapidissimo: bastano pochi giorni di trattamento per sentirsi più energetici e vitali. Proseguendo nell’uso il ginseng può proteggerci da tutti i mali di stagione.

Il ginseng “giusto”

In erboristeria, chiedete l’estratto titolato in ginsenosidi (minimo 1,5%). Così vi assicurerete la giusta dose di principio attivo, in grado di garantirvi tutti i benefici della radice.

Come utilizzarlo

In estratto secco (100-200 mg al giorno, in media una-due capsule). Il ginseng è controindicato in caso di ipertensione.

Un vantaggio extra: è anche un valido afrodisiaco

Nei periodi di stanchezza è normale avvertire un calo del desiderio sessuale

(leggi l’articolo completo su http://www.riza.it/benessere/integratori/3595/ginseng-una-sferzata-di-energia.html)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *