Attenzione al cibo spazzatura, abbassa il QI dei bambini

il cibo spazzatura abbassa QI dei bambiniPreferire sin da piccoli il cibo spazzatura servito nei fast food a piatti più salutari cucinati tra le mura domestiche potrebbe compromettere il quoziente intellettivo (QI) dei bambini. La conferma di quanto già ipotizzato da analisi precedenti arriva da uno studio di Sophie von Stumm, ricercatrice del Dipartimento di Psicologia dell’Università “Goldsmith” di Londra (Regno Unito).

Von Stumm ha precisato che

è risaputo che il tipo di cibo che mangiamo influenzerà lo sviluppo del cervello, ma le ricerche precedenti hanno valutato solo gli effetti sul QI dei bambini di specifici gruppi di alimenti piuttosto che una tipologia generica di pasto.

Oltre che sugli effetti del cibo da fast food sul QI, la ricercatrice si è concentrata anche sull’influenza dello stato socioeconomico della famiglia d’origine dei bambini, rilevando che spesso si tratta di un fattore determinante nel tipo di cibo consumato dai piccoli. In altre parole, il cibo media almeno in parte gli effetti delle condizioni socioeconomiche sullo sviluppo intellettivo dei bambini.

La ricerca ha coinvolto 4.000 bambini scozzesi di età compresa tra i 3 e i 5 anni e ha svelato che i genitori appartenenti a ceti socioeconomici più elevati sono propensi a far mangiare più spesso ai propri figli cibi preparati con ingredienti freschi e che questo atteggiamento influisce positivamente sul QI.

Viceversa, famiglie di stato socioeconomico più basso ricorrono più spesso al fast food anche per l’alimentazione dei bambini e, di conseguenza, i QI di questi ultimi sono più bassi.

Von Stumm ha commentato i risultati sottolineando che

rendono evidente che le differenze nell’alimentazione dei bambini sono anche un problema sociale. Spesso le madri e i padri appartenenti a background meno privilegiati hanno meno tempo per preparare un pasto cucinato di fresco improvvisato per i loro bambini.

Questi ragazzi ottengono punteggi inferiori in test di intelligenza e spesso hanno problemi a scuola.

Le scuole nelle zone meno privilegiati dovrebbero fare ancora di più per bilanciare l’alimentazione dei bambini, in modo che possano raggiungere il loro potenziale cognitivo.

(leggi l’articolo completo su http://www.benessereblog.it/post/22069/attenzione-al-cibo-spazzatura-abbassa-il-qi-dei-bambini)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *