Candida: una questione (anche) di intestino

Molto spesso la candida è causata da un’alterazione della microflora intestinale. Per ripristinare il corretto equilibrio possiamo aiutarci con la corretta alimentazione e con degli integratori specifici 

candida albicansStress, tensioni emotive e stanchezza spesso ci accompagnano nel corso della giornata e nel tentativo di contrastarle è facile lasciarsi tentare da qualche dolce in più. E l’eccesso di zuccheri, unito ad un’alimentazione poco equilibrata, può influire, alterandola, sulla microflora batterica. Può capitare quindi che la candida rifaccia la sua comparsa…

La Candida è la principale causa di infiammazione vaginale, può colpire almeno una volta nella vita il 75% delle donne in diverse fasce di età, e forse non tutti sanno che l’origine del problema è da ricercarsi il più delle volte proprio a livello intestinale. Dolore, prurito e perdite vaginali, irritazione e senso di fastidio, ma anche stipsi e gonfiore intestinale: questi i sintomi più comuni. Esistono tuttavia dei rimedi naturali che aiutano a ripristinare e mantenere l’armonia della microflora batterica intestinale e vaginale, trattando e prevenendo le infezioni.

 Le cause dell’alterazione della flora batterica
Oltre all’alimentazione squilibrata, altri fattori possono contribuire ad alterare la microflora intestinale: infezioni, uso di farmaci, vaccini o malattie debilitanti, allergie e intolleranze, gravidanza, menopausa, stress. L’aumento di microbi patogeni nell’intestino può indurre un indebolimento del sistema immunitario e un’alterazione del pH dell’organismo, con la conseguenza che l’infezione può facilmente estendersi a livello genito-urinario.La normale acidità vaginale si altera e la microflora batterica non è più in grado di svilupparsi e svolgere le sue funzioni di barriera contro i microbi patogeni. 

Come ripristinare il corretto equilibrio? 

Il primo alleato della nostra salute è un corretto stile di vita, partendo come sempre dall’alimentazione, anche supportata da integratori specifici. Per quanto riguarda i farmaci, può essere utile limitare l’utilizzo di antibiotici ad ampio spettro (che nei soggetti predisposti possono favorire l’insorgenza della candida) e durante le terapie proteggere sempre l’intestino utilizzando fermenti lattici probiotici. Quanto all’igiene intima, meglio utilizzare prodotti a pH acido, ed evitare assorbenti interni e proteggi-slip, indumenti stretti e in tessuti sintetici. Per il trattamento del problema, oltre ai farmaci antimicotici è possibile impiegare fermenti lattici per via orale in grado di riequilibrare la microflora batterica intestinale, anche in associazione a formulazioni topiche: ovuli vaginali e creme o gel.

Qualche consiglio alimentare
SÌ: verdure crude e cotte, frutta fresca di stagione (tranne quella eccessivamente dolce, es. fichi e banane), cereali integrali, legumi, pesce e carne, soprattutto bianca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *