Dolori articolari e omeopatia

Abbiamo chiesto al Dott. Alessandro Targhetta, Specialista in Geriatria e Gerontologia, Medico omeopata e fitoterapeuta. Docente di Omeopatia e Fitoterapia in scuole nazionali per medici e farmacisti, se l’omeopatia può intervenite per ridurre i dolori articolari. Ecco cosa ci ha risposto:

“Certo l’inverno non è certo un alleato dei dolori articolatri. Freddo e umidità non fanno altro che aumentare i “conflitti articolari” e quindi provocare rigidità, dolore e gonfiore alle articolazioni. 
I medicinali omeopatici sono un valido aiuto nella cura dei dolori articolari, di qualsiasi sia l’origine e la localizzazione.
Vediamo ora quali sono i rimedi omeopatici più utili in questo periodo.
Bryonia alba è consigliata quando le articolazioni sono dolenti, un po’ gonfie e qualsiasi movimento provoca un forte dolore, mentre il riposo e l’immobilità assoluta favoriscono il benessere.
Rhus toxicodendron è indicato quando l’articolazione è rigida e dolente nei primi movimenti, ma migliora con il movimento lento, progressivo e continuo. Stare fermi invece sono ..dolori!
Calcarea fluorica è utilizzata in tutti i casi di articolazioni sono dolenti e “rumorose”; ogni volta che si muove l’arto si sentono provenire dall’articolazione “scrosci articolari”!
Kalium carbonicum è fondamentale in tutti i casi di lombalgie e sciatalgia dove vi è una senzazione che la schiena “non regga” quando si sta in piedi e ci si deve sedere su di una sedia dura per stare meglio.
Rhododendron viene consigliato in tutti quei casi di dolori articolari e nevralgie che compaiono prima del brutto tempo e dei temporali e migliorano con il movimento e il clima secco.
Questi rimedi io li consiglio sempre in granuli alla 9 CH e faccio assumere 5 granuli sublinguali anche 4 volte al dì nelle fasi di gran dolore, diradando la somministrazione con il miglioramento della sintomatologia dolorosa.
Ricordo che i rimedi omeopatici possono essere assunti da tutti anche da chi assume già altri farmaci o ha patologie in atto di qualsiasi natura.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *