L’olio per la cura dei capelli

curare capelli con olioCi sono vari metodi per occuparci della nostra chioma, l’olio per la cura dei capelli, di qualsiasi tipo siano e qualsiasi problema abbiano, è una soluzione per non ricorrere ai prodotti già pronti. I capelli sono una parte importante del nostro aspetto, ma raccontano anche del nostro stato di salute e benessere.

I capelli luminosi indicano che siamo in salute, ma ci sono anche capelli opachi, strappati, con le punte spezzate o secche, rovinati da asciugature sbagliate con phon o piastra troppo calda. I metodi per curare i capelli sono svariati, si può scegliere un prodotto che troviamo sugli scaffali del supermercato, oppure, optare per gli ingredienti naturali.

La tendenza del momento per qualsiasi problema, dalla cura del corpo alla necessità di perdere peso, passando dalla cura della salute, è quella di rivolgersi alla natura per preparare cosmetici fatti in casa.

Fra questi prodotti naturali, fa indubbiamente la sua parte l’olio, un ingrediente che costa poco e che è adattisimo per la cura dei capelli. Può essere una vera e propria maschera di bellezza per la salute capelli sfibrati, spezzati e senza vitalità. Sarà sufficiente scaldare un po’ d’olio, senza farlo bollire. Basterà fare un impacco per ridare vita ai capelli.

Non esiste naturalmente solo l’olio di oliva, ci sono molte altre qualità, ad esempio l’olio di jojoba, ingrediente che troviamo in quasi tutti i prodotti di bellezza, dal bagno schiuma allo shampoo o alla crema per le mani, è quello più simile alla struttura del capello. L’olio di jojoba, è il più antico cosmetico utilizzato in America anche per la cura della pelle, lo usavano già gli indiani come rimedio universale.

Per i capelli maltrattati da tinte, cloro ed altri agenti aggressivi, è utile l’olio di cocco che dovrà essere applicato su tutta la chioma dopo aver inumidito i capelli. Avvolgere la testa con un asciugamano tiepido e lasciare agire per almeno un’ora prima procedere al lavaggio.

L’olio di ricino è ideale per i capelli deboli, in genere, si consigliano impacchi tiepidi per 3-4 volte al mese sui capelli secchi e fragili; per capelli normali, ma danneggiati, sfibrati e con doppie punte, è sufficiente effettuare 1-2 impacchi al mese. L’olio di avocado, infine, aiuta a combattere i capelli crespi o ricci.

Qualsiasi impacco può essere fatto sia utilizzando un solo tipo di olio oppure scegliendo un mix in base allo stato dei capelli. Una volta scelti, basta semplicemente riscaldarli, senza farli bollire o friggere, in caso contrario si rischia di bruciarsi e di rovinare il cuoio capelluto. Si può metterli anche

(leggi l’articolo completo su http://www.mondobenessereblog.com/2013/01/20/olio-cura-capelli/)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *