Daily Archives: marzo 5, 2013

Cortisone e pancreatite acuta: possibile correlazione

Tra l’uso del cortisone e la comparsa della pancreatite acuta potrebbe esserci una correlazione: a dirlo alcuni scienziati del Karolinska Institutet, in Svezia che hanno confrontato oltre 6000 pazienti cui era stata diagnosticata pancreatite acuta con più di 61000 individui che invece svolgevano funzione di gruppo di controllo.

correlazione pancreatite acuta e cortisoneGli autori hanno quindi notato un collegamento tra l’utilizzo del cortisone per via orale e la comparsa di pancreatite acuta entro pochi giorni dall’inizio del trattamento. Nello specifico quelli che hanno preso cortisone per via orale avevano un rischio del 70% in più di sviluppare pancreatite acuta che ricordiamo essere l’infiammazione più comune del pancreas.

Alcuni fattori di rischio conosciuti per la pancreatite acuta sono il bere alcolici, il fumo, la presenza di calcoli biliari, storia familiare di pancreatite, alti livelli di calcio nel sangue ed anche trigliceridi alti, lesioni addominali o trauma e l’uso di alcuni farmaci. Ci sono alcuni casi di pancreatite acuta (dal 15 al 20 per cento) che possono portare a complicazioni come infezione, insufficienza renale e cancro del pancreas.

(Leggi l’articolo completo su http://www.mondobenessereblog.com/2013/02/28/cortisone-pancreatite-acuta/)

Le proprietà del Pompelmo Giallo per Dimagrire

dieta dimagrante con pompelmo gialloIl pompelmo è senza dubbio un alimento che fa bene alla nostra salute ed anche alla nostra linea. Diversi studi hanno infatti dimostrato che questo particolare agrume, dal sapore agre e amarognolo, e talvolta non proprio gradito ai nostri palati, avrebbe non poche proprietà benefiche, prima fra tutte, quella legata al nostro girovita. Ebbene si, a quanto sembra il pompelmo sarebbe una vera e propria arma contro l’obesità. Insomma, questo frutto sembra essere un vero e proprio toccasana per la linea, ma non finisce qui. Come ben saprete, esistono infatti due varietà di pompelmo, quello rosa e quello giallo. Per quanto riguarda quello giallo, esso è anche ottimo per innalzare le difese immunitarie, poiché è particolarmente ricco di vitamina C.

Il pompelmo giallo inoltre, come quello rosa, è un disinfettante ed è anche uno stimolante dell’apparato digerente, ed un valido diuretico.

Per quanto concerne il pompelmo rosa invece, esso sembra essere particolarmente indicato per la linea, avrebbe un effetto maggiormente diuretico rispetto al pompelmo giallo, è più dolce e di certo piacerà di più a grandi e bambini.

Mangiare mezzo pompelmo prima dei pasti – secondo quanto dimostrato da diversi studi – favorirebbe infatti la diminuzione dei livelli di insulina, un ormone che se è in eccesso potrebbe aumentare il rischio di prendere peso e di avere problemi cardiovascolari.

(leggi l’articolo completo su http://www.benessereblog.it/post/37479/le-proprieta-del-pompelmo-giallo-per-dimagrire)

Bata ritira scarpe tossiche, contengono cromo esavalente

Il noto marchio di calzature Bata ha ritirato dal mercato alcuni modelli di scarpe tossiche all’interno delle quali sono state trovate tracce di cromo esavalente, una sostanza cancerogena utilizzata per la concia delle pelli. La decisione, risalente allo scorso 21 febbraio, è la conseguenza di un servizio andato in onda durante Patti Chiari, trasmissione dedicata ai consumatori parte del palinsesto della Radiotelevisione svizzera (RSI).

Bata ritira scarpe tossicheIl servizio, andato in onda il 22 febbraio, ma il cui contenuto era stato anticipato dalla stessa RSI agli inizi del mese, aveva svelato che in 14 delle 21 paia di scarpe acquistate da Patti Chiari nella Svizzera italiana e a Como erano presenti tracce di cromo esavalente (detto anche cromo VI). All’interno delle calzature questi residui possono avere un effetto allergizzante e scatenare forme di dermatite anche cronica.

L’inchiesta, girata in Bangladesh, ha rilevato livelli di cromo VI anche 15 volte superiori rispetto ai limiti consigliati dalle autorità europee. Le normative vigenti a livello internazionale non sono, però, univoche. Per quanto riguarda l’Unione Europea, le disposizioni in materia non riguardano tutte le calzature. Esiste, infatti, solo un limite obbligatorio di 10 mg per kg nelle calzature ad uso professionale. Lo stesso limite deve essere rispettato dalle calzature recanti il marchio Ecolabel.

Ogni nazione ha, però, la sua propria legislazione a proposito. In alcune le restrizioni sono maggiori, come avviene in Germania, dove il tetto da non superare è imposto a 3 mg per kg. Per quanto riguarda l’Italia e la Svizzera, attualmente non esiste una normativa che regoli le quantità massime di questo metallo nelle scarpe.

(leggi l’articolo completo su http://www.benessereblog.it/post/38439/bata-ritira-scarpe-tossiche-contengono-cromo-esavalente)