Daily Archives: marzo 18, 2013

Pancia Sgonfia grazie al Finocchio

Il finocchio è ideale per perdere qualche chilo e sgonfiare la pancia perché è in grado di evitare il meteorismo intestinale e aiuta a depurarsi; grazie alle sue proprietà carminative, inoltre, lenisce gli spasmi e le dolorose contrazioni dell’apparato digerente.

come sgonfiare la panciaIl finocchio apporta soltanto 10 calorie ogni 100 grammi, quindi è ottimo da consumare durante le diete ipocaloriche.

Le sue fibre favoriscono il transito intestinale allontanando la fastidiosa sensazione di gonfiore. L’alta percentuale di potassio e di acqua fanno del finocchio un prezioso drenante che favorisce il processo di eliminazione dei liquidi in eccesso.

E’ bene consumare giornalmente finocchi, sia crudi che cotti. L’ideale è averne sempre una scorta ed usarli anche durante gli spuntini di metà mattina e del pomeriggio; possiamo consumarli crudi e non conditi oppure sotto forma di centrifugati.

(Fonte http://www.freshplaza.it/news_detail.asp?id=51615)

Aglio e Yogurt contro l’ipertensione

Aglio e yogurt sarebbe un’accoppiata vincente contro l’ipertensione. A rivelarlo, due studi condotti di recente. Il primo, negli Stati Uniti (yogurt), ha coinvolto circa 21 mila persone senza problemi di pressione alta, il secondo, in Australia (aglio), ha coinvolto 79 pazienti affetti da ipertensione.

Aglio e Yogurt contro ipertensioneI ricercatori americani, dopo aver monitorato i partecipanti per ben 14 anni, hanno stabilito come chi consumava più yogurt magro (almeno 170 grammi ogni tre giorni) avesse un rischio di soffrire di ipertensione inferiore del 31% rispetto a chi invece mangiava yogurt una sola volta al mese. Il merito sarebbe di un tris di sostanze in grado di regolare la pressione nel sangue contenute nello yogurt: potassio, calcio e magnesio. Come hanno chiarito gli esperti.

Questo è solo uno studio osservazionale, e non spiega se c’è un sicuro rapporto causa-effetto, ma è risaputo come calcio, potassio e magnesio giochino un ruolo fondamentale nel regolare la pressione arteriosa.

Passando allo studio australiano, i ricercatori hanno scoperto come una dose giornaliera di aglio sia in grado di ridurre la pressione del sangue in maniera significativa. Il merito, questa volta, sarebbe da attribuire alle proprietà dell’estratto di aglio capaci di stimolare la produzione di ossido nitrico nelle cellule, dilatando così i vasi sanguigni. L’unica controindicazione, soprattutto se non si trascorre la vita fra le mura domestiche, è l’alito cattivo, ma si può facilmente ovviare allo spiacevole inconveniente con l’assunzione di compresse di estratto secco di aglio (integratori a base di aglio).

(continua a leggere su http://www.dietaland.com/aglio-yogurt-contro-ipertensione/24242/)

Mangiare Il Cavolfiore Per Dimagrire

Il cavolfiore è un alimento meraviglioso che può aiutare a perdere peso perché è davvero versatile.

cavolfioreQuesto ortaggio fornisce una fonte eccellente di calcio, con oltre il 75% del valore giornaliero consigliato in ogni dose, ma è anche una buona fonte di vitamine e minerali, come niacina, vitamina K, fosforo e anche di calcio; inoltre contiene proteine ​​e fibre in abbondanza.

Il cavolfiore arriva a solo 25 calorie ogni 100 grammi ed è considerato un alimento estremamente ricco di elementi nutritivi, il che significa che se ne può mangiare un sacco senza doversi preoccupare dell’eventuale aumento di peso. È possibile utilizzare i seguenti suggerimenti e trucchi per incorporare il cavolfiore nei pasti quotidiani, al fine di tagliare un po’ di calorie, fornendo contestualmente all’organismo dell’energia supplementare e aiutare a perdere peso.

Trasforma il cavolfiore in purè di patate

Abbassare il totale delle calorie mantenendo il valore nutrizionale si può: prova ad unire al solito purè di patate anche un po’ di cavolfiore! È facile da preparare: sostituisci la metà delle patate di solito utilizzate con il cavolfiore. Fai bollire i pezzi di entrambi i vegetali e schiacciali insieme, proprio come si farebbe normalmente. È anche possibile sostituire il latte e il burro con spezie fresche, erbe e olio d’oliva, per renderlo ancora più leggero.

Aggiungi il tuo cavolfiore a zuppe e sformati

Poiché questo particolare ortaggio ha di per sé un gusto abbastanza blando, tende a raccogliere facilmente sapori da altri alimenti. In questo modo è facile incorporare il cavolfiore nelle tue zuppe e stufati, senza cambiare radicalmente il sapore del piatto, anzi, lasciandolo praticamente invariato. Se non si è particolarmente appassionato di cavolfiore, questo “trucco” funziona meglio con i pasti che fanno uso di numerosi ingredienti diversi, come il minestrone

(leggi l’articolo completo su http://www.salute-e-benessere.org/nutrizione/mangiare-il-cavolfiore-per-dimagrire/)