Sideremia: cos’è e quali sono i valori normali

sideremiaAttraverso la sideremia si analizza la concentrazione del ferro di trasporto nel sangue. Questo esame è importante per determinare dunque la presenza di eventuali carenze e patologie legate ad un’eccessiva concentrazione oppure ad un livello eccessivamente basso di ferro, un elemento essenziale per il benessere del proprio organismo. I risultati che emergono dall’esame della sideremia possono variare in base al sesso, in base all’età, al momento della giornata in cui ci si sottopone ad esso, in base al fatto se al momento del prelievo si avessero o meno le mestruazioni, o in base ad alcuni fattori alimentari (eccessiva assunzione di the, farmaci specifici o integratori a base di ferro).

Ma quali saranno i valori di riferimento di questo particolare esame? E cosa vorrà dire se la sideremia risulta eccessivamente alta oppure eccessivamente bassa? Scopriamolo insieme.

Innanzitutto, ecco un semplice schema per determinare i valori di riferimento della sideremia.

  • Uomini: da 65 a 176 mcg/dL
  • Donne: da 50 a 170 mcg/dL
  • Bambini: da 50 a 120 mcg/dL
  • Neonati: da 100 a 250 mcg/dL

Detto ciò, la sideremia eccessivamente alta potrebbe essere dovuta ad una eccessiva somministrazione di ferro, ad una non adeguata utilizzazione del ferro a livello del midollo, a un’epatite virale oppure a casi di emocromatosi ed emosiderosi (ovvero l’aumentato assorbimento del ferro alimentare che comporta un graduale accumulo di ferro nel proprio organismo).

Al contrario, quando il valore della sideremia risulta essere eccessivamente basso rispetto ai valori di riferimento, la causa potrebbe essere ricercata in una alimentazione carente di ferro, a un assorbimento del ferro a livello intestinale, a un aumentato utilizzo del ferro, alle mestruazioni o alla gravidanza, o infine a serie perdite patologiche di ferro (emorragie gastrointestinali o genitourinarie).

(leggi l’articolo completo su http://www.benessereblog.it/post/39219/sideremia-cose-e-quali-sono-i-valori-normali)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *