Daily Archives: maggio 16, 2013

Alimenti Senza Glutine: Elenco e Calorie

Essere consapevoli di quali sono gli alimenti senza glutine è molto importante per chi soffre di celiachia, di intolleranza al glutine o di allergia al grano.

alimenti senza glutine

E’ fondamentale tenere in considerazione quali sono questi cibi, perché in questo modo, evitando il loro consumo, si può provvedere a far scomparire i sintomi associati alle relative patologie. Si tratta soprattutto di evitare i cereali, compreso il frumento, e tutti i derivati, come il pane, la pasta e i dolci. In alternativa, questi prodotti possono essere mangiati, se si scelgono quelli appositamente preparati senza glutine. Ci sono poi altri alimenti che si possono considerare completamente liberi. Vediamo insieme un elenco specifico.

Cibi che in natura non contengono glutine

Ci sono alcuni cibi che già in natura non presentano glutine e quindi possono essere mangiati liberamente da chi è affetto da allergia al grano o da specifiche forme di intolleranza alimentare al glutine.

Si tratta principalmente di tutti i tipi di frutta fresca o secca, delle verdure e dei legumi, dellacarne e del pesce, anche quello sott’olio e affumicato, delle uova, del latte, dello yogurt, della panna, dei formaggi freschi e stagionati.

Via libera anche, fra i grassi e i condimenti, al burro, allo strutto, al pepe, al sale, allo zafferano e alle erbe aromatiche. A differenza di quanto si potrebbe pensare, anche alcuni cereali non contengono glutine: grano saraceno, miglio, riso e mais. Fra i dolci, dobbiamo ricordare il miele, lozucchero e la radice di liquirizia.

Cibi a rischio

Ci sono alcuni cibi, che possono essere definiti a rischio, perché, nel corso della loro lavorazione, potrebbero essere venuti a contatto con sostanze che contengono glutine. Di conseguenza è importante fare attenzione agli ingredienti che vengono indicati sull’etichetta.

Si tratta di cibi come le patatine fritte e i popcorn, la frutta candita, le creme, i budini, i formaggi da spalmare, i salumi, le salse pronte, i dadi da brodo, le confetture, le marmellate, la cioccolata, ipiatti pronti, precotti e surgelati, anche a base di pesce e di carne.

Attenzione anche al lievito fresco liquido, che viene preparato aggiungendo altri ingredienti e quindi deve essere considerato a rischio, mentre quello di birra (secco, fresco o liofilizzato) non crea nessun problema.

Le calorie

E’ sempre più diffusa l’abitudine di mangiare prodotti senza glutine anche da parte di chi non ha problemi di celiachia. L’obiettivo sarebbe quello di rimanere in forma, anche perché gli alimenti privi di glutine dovrebbero avere meno calorie. In realtà tutto ciò può corrispondere soltanto ad un luogo comune e non è detto che ci siano prove scientifiche.

Infatti, al posto del glutine possono essere aggiunti anche dei grassi. Di conseguenza la quantità di calorie non diminuisce.

Per rendersi conto di tutto, senza lasciarsi ingannare, il nostro punto di riferimento, anche quando teniamo un prontuario degli alimenti senza glutine, come ad esempio quello elaborato dall’Associazione Italiana Celiachia, è sempre l’etichetta.

(continua a leggere su http://www.tantasalute.it/articolo/alimenti-senza-glutine-elenco-e-calorie/41775/)

Le Proprietà dei Fagioli ed il loro Potere Curativo

proprietà dei fagioliI fagioli sono legumi ricchi di proprietà utili all’organismo. Essi contengono un’elevata quantità di proteine, ma non tutti gli aminoacidi essenziali di cui l’uomo ha bisogno. Per tale motivo, i nutrizionisti suggeriscono di associarli ad altri alimenti, quali il riso, il mais, le noci, i semi ed il grano. Secondo alcuni ricercatori, però, non è necessario preparare un unico piatto, ma consumare uno di questi alimenti nell’arco delle 24 ore successive all’assunzione dei fagioli.

Consumare regolarmente fagioli offre diversi benefici alla salute:

  • abbassa i livelli di colesterolo;
  • migliora il controllo del glucosio nei diabetici;
  • riduce il rischio di sviluppare molti tipi di tumore;
  • abbassa la pressione sanguigna;
  • regola le funzioni del colon;
  • previene e cura la stitichezza;
  • previene i problemi intestinali.

I fagioli, inoltre, contengono quantità elevate di isoflavoni, composti che sono in grado di alleviare i sintomi della menopausa, prevenire alcune forme di cancro, ridurre il rischio di malattie cardiache e migliorare la salute delle ossa e della prostata. Questi legumi sono anche un’ottima fonte di fibre. Fastidiosi effetti collaterali dei fagioli sono, invece, la flatulenza ed il disagio intestinale. Essi sono causati da un tipo di fibre, chiamate oligosaccaridi, composte da 3-5 molecole di zucchero legate insieme che l’organismo non può né digerire né assorbire. Ciò le porta ad arrivare all’intestino, dove i batteri le distruggono producendo gas.

(Continua a leggere su http://www.dietainformaebenessere.com/le-proprieta-dei-fagioli-ed-il-loro-potere-curativo/)