Aumentare l’Emoglobina con l’Alimentazione: gli Alimenti Migliori

Come fare per aumentare l’emoglobina con l’alimentazione? Abbiamo fatto gli esami del sangue, l’emoglobina risulta più bassa nel normale, può essere che il vostro medico vi indichi dei cibi particolari da mangiare per aiutarvi a mentenere costanti i livelli.

aumentare emoglobinaOvviamente dopo aver escluso altre patologie in corso.
E’ fondamentale che l’emoglobina non scena sotto i valori di riferimento, in quanto una sua eccessiva diminuzione provoca vertigini, giramenti di testa, debolezza, stanchezza, pallore delle mucose e scarsa ossigenazione dei tessuti.

Al di sotto dei 120 g/l per le donne, dei 130 g/l per gli uomini e dei 110 g/l per i neonati e le donne in gravidanza (se i valori sono molto bassi), bisogna far suonare un campanellino di allarme, soprattutto se oltre alla diminuzione di emoglobina si abbina anche una carenza di ferro, onde evitare problemi di anemia.

Per aumentare l’emoglobina sono necessari ferro, vitamina B12 e acido folico. Per quanto riguarda il ferro, lo troviamo soprattutto nella carne, ma anche nei fagioli, nella frutta fresca e nelle verdure a foglia verde, ma occhio che il ferro contenuto nei vegetali non riesce ad essere assorbito come quello della carne.

La vitamina B12, invece, la troviamo soprattutto nel latte, nei formaggi, nella carne, nelle uova, nel pesce, nello yogurt, nel lievito di birra, nelle alghe e nel tofu. Per quanto riguarda l’acido folico ne risultano ricchi le fragole, la lattuga, l’insalata, i cereali, i kiwi, gli agrumi, i broccoli, gli spinaci e anche i legumi.

(Leggi l’articolo completo su http://www.benessereblog.it/post/45211/aumentare-lemoglobina-con-lalimentazione-gli-alimenti-migliori)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *