Più Snella con le Radici Invernali

Sono ortaggi con poche calorie, ma un elevato numero di fibre che aumentano il senso di sazietà e alleggeriscono, aiutandoti a dimagrire e trovare e mantenere il peso forma

dimagrire con ortaggi invernaliLe radici invernali sono state a lungo snobbate in cucina. Colpa della loro (ingiusta) fama di ortaggi “poveri” e della loro difficile reperibilità. Ma oggi rape, topinambur, sedano rapa, scorzobianca e cardi si trovano, in stagione, anche al supermercato e possono diventare gustosi alleati per ritrovare il peso forma. Ricchi di minerali, fibre e vitamine, questi ortaggi contengono pochissime calorie e aiutano a liberarti dai liquidi in eccesso.

Gustale cotte ma anche crude
In versione cotta le radici invernali combattono il cedimento dei tessuti e la cellulite. Se crude, apportano vitamine antiossidanti, come la C e la E e il betacarotene, utili per contrastare i radicali liberi che, oltre a provocare un invecchiamento precoce, rendono più difficile lo smaltimento dell’adipe. Ecco i principali, con i loro principi attivi.

La scorzobianca combatte la ritenzione
È una radice di forma allungata, biancastra, con un gusto amarognolo. Contiene inulina e potassio ed è ideale cotta al vapore. Se invece si fa lessare, l’acqua di cottura può essere bevuta come depurativo o utilizzata come “base” per minestre fortemente diuretiche. Le calorie sono 15 l’etto.

Il cardo migliora la digestione
Del cardo si consumano le coste una volta cotte: è una pianta ricca di acqua e per questo contiene pochissime calorie, soltanto 9 per etto. Il suo sapore è leggermente amarognolo e, proprio per questo, stimola l’attività gastrica ed epatica, combattendo la distensione addominale dopo i pasti.

Il sedano rapa aumenta il senso di sazietà
Bianco e rotondo, possiede un sapore aromatico, profumato ma dolce al tempo stesso, che è inconfondibile grazie al contenuto di un olio essenziale, il sedanolide. Ha un elevato contenuto di fibre. E le calorie sono solo 22 per etto di prodotto!

La rapa vince fame e gonfiore
Contiene soltanto 19 calorie per 100 g ma ha il “difetto” di assorbire molto i grassi con cui viene condita. Anche se ha un basso apporto di fibre, è interessante dal punto di vista nutrizionale soprattutto per il contenuto di potassio, che la rende una preziosa alleata anti gonfiore.

(Continua a leggere su http://www.riza.it/dieta-e-salute/dimagrire/4080/piu-snella-con-le-radici-invernali.html)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *