Come Preparare i Migliori Succhi di Frutta e Verdura

E’ fondamentale estrarre succhi vivi dalla frutta e dalla verdura senza distruggere i preziosi micronutrienti essenziali per la nostra salute.

ricette succhi di frutta e verdureSalute al top con 5 porzioni di frutta e verdura al giorno
Da molti anni, la ricerca in campo nutrizionistico ci ricorda l’importanza di un’assunzione quotidiana di almeno 5 porzioni di frutta e verdura. Tuttavia i ritmi della nostra vita, sempre più accelerati, e le difficoltà di trovare frutta e verdura di qualità, spesso impediscono di arrivare alle porzioni consigliate.

Se poi siamo mamme o papà con bambini piccoli, dobbiamo aggiungere la difficoltà reale, nella maggior parte dei casi, di far consumare frutta e verdura ai nostri figli. Una soluzione sono i succhi, ma non tutti i succhi sono uguali…

Salviamo i micronutrienti di frutta e verdura per proteggere noi stessi
Vitamine, minerali, enzimi e componenti fitochimici naturali (fra i più conosciuti: betacarotene, licopene, luteina, antocianine, quercetina …) provenienti da frutta e verdura sono la base per la protezione della nostra salute e del nostro benessere.

Se decidiamo di ricorrere ai succhi, ai centrifugati o agli estratti per raggiungere più facilmente la “quota” giornaliera di frutta e verdura, è essenziale non distruggere questi micronutrienti sottoponendoli a centrifughe o frullati troppo violenti. Questo perché la qualità, la biodisponibilità di queste sostanze e la bontà del succo sono direttamente proporzionali alla loro lentezza di estrazione. A questo proposito si parla da alcuni anni, anche nel nostro paese, di estrattori di succhi vivi: di cosa si tratta?

Potremmo definire questo tipo di estrattori come slow and wellness technology arrivata alla quarta generazione proprio nel 2014.

Ebbene, questi prodotti sono in grado di estrarre succo vivo a 40 giri al minuto, da frutta e vegetali, ma anche ad esempio il salutare latte direttamente dalle mandorle, dalla soia o dal riso, piuttosto che succhi da frutti più complessi, ma dalle proprietà eccellenti, come melograno o fico d’india, o ancora da germogli ed erba di grano o dagli aghi di pino, famosi per i mega-contenuti di Vitamina C, e ancora acini e vinaccioli d’uva con la presenza degli utilissimi polifenoli.

Perché è salutare estrarre i succhi lentamente?

Un frullatore tradizionale  gira ad una velocità tale che il vortice d’aria all’interno del frullato abbatte gran parte delle proprietà nutrizionali del succo.

(Continua a leggere su http://www.riza.it/dieta-e-salute/mangiare-sano/4148/come-preparare-i-migliori-succhi-di-frutta-e-verdura.html)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *