Maqui, Antiossidante della Tua Estate

Arriva dalla Patagonia la bacca vitaminica che protegge la pelle dal sole e rigenera sangue e ossa: un integratore che alza le difese e frena l’invecchiamento

proprietà maquiGiunge dal Cile, e per la precisione dai territori selvaggi e incontaminati di un remoto arcipelago della Patagonia, ed è una straordinaria miniera di sostanze protettive, antiossidanti e antinfiammatorie: si chiama Maqui ed è un arbusto molto resistente del quale si raccolgono le bacche di colore viola, simili a grossi mirtilli. Le popolazioni locali, che lo considerano un vegetale sacro, da secoli usano il decotto vischioso delle foglie di Maqui per accelerare la cicatrizzazione delle ferite e ne consumano i frutti per aiutare l’organismo a sopportare le intense escursioni termiche del Sudamerica.

Contrasta l’attacco dei radicali liberi
Dalle bacche succose del Maqui si ottiene un estratto concentrato ricco di polifenoli, vitamine A e C, potassio, calcio e ferro, che è una sinergia ideale per contrastare mancamenti, anemie, cali immunitari e tutti i disturbi che possono essere peggiorati dal caldo e dall’accumulo di radicali liberi all’interno dei tessuti. L’estratto di Maqui è anche cardiotonico e preserva la pelle da rughe o macchie causate da un’errata o eccessiva esposizione ai raggi solari.

Come si assume
Il succo di Maqui viene liofilizzato e trasformato in capsule (che si trovano in farmacia ed erboristeria): prendine una al giorno con acqua, la mattina 10 minuti prima di colazione, per 2-3 mesi consecutivi. Se in particolare soffri di disturbi circolatori, couperose e cali di vista, bevi il Maqui con mezzo bicchiere di succo di mirtillo. Per assimilare al meglio i suoi principi attivi, assumi l’estratto di Maqui prima di colazione.

(Continua a leggere su http://www.riza.it/benessere/integratori/4299/maqui-l-antiossidante-della-tua-estate.html)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *