Castagne, la Miglior Merenda d’Autunno

benefici delle castagneFino a qualche decennio fa le castagne rappresentavano uno degli ingredienti-base dell’alimentazione delle popolazioni montane. Con l’arrivo del “benessere” il loro utilizzo è stato ridotto a favore di prodotti più raffinati e spesso vengono demonizzate come cibo troppo “sostanzioso”. In verità, è possibile inserire in modo equilibrato le castagne nel menu anche di chi vuole dimagrire tenendo conto della loro composizione. Cento grammi di castagne arrostite contengono amido (28,3 g), zuccheri (10,7 g), fibra (8,3 g), proteine di discreta qualità (3,7 g), pochi grassi (2,4 g), vitamine del gruppo B (che resistono alla cottura), potassio, ferro e calcio. Il calcio ha un efficace effetto saziante, il potassio favorisce il drenaggio dei ristagni ed infine le fibre migliorano la funzionalità intestinale.

Per la silhouette sono meglio bollite
Arrostite forniscono 193 kcal, che si riducono a 126 kcal per 100 g di castagne bollite, che sono da preferire. La composizione delle castagne bollite è simile a quella del riso bollito, del mais e delle patate bollite, rispetto ai quali hanno però un maggiore contenuto di zuccheri. Inoltre sono prive di glutine. La contemporanea presenza di amidi e zuccheri nella composizione delle castagne le rende un’ottima merenda autunnale, soprattutto se scegli la versione lessata. Se ami le caldarroste, sappi che sono decisamente più caloriche ed è indispensabile ridurne le quantità: evita anche di abbinarle al vino (contiene zuccheri), ma servile piuttosto con un calice di succo di mela trasparente fresco.

Castagne o marroni? Ecco cosa scegliere

(Leggi l’articolo completo su http://www.riza.it/dieta-e-salute/cibo/4391/castagne-la-miglior-merenda-d-autunno.html)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *